Contenuto sponsorizzato

Fuga di gas per la rottura di una tubazione, zona industriale isolata

E' successo venerdì 2 giugno in via Vodi a Lavis. Diverse le aziende ritenute a rischio. I vigili del fuoco di zona in azione per gestire l'emergenza

Pubblicato il - 02 giugno 2018 - 12:22

LAVIS. Tanta paura nella giornata di venerdì 2 giugno in via Vodi a Lavis, quando i vigili del fuoco di Lavis sono entrati in azione per una fuga di gas.

 

L'allarme è stato lanciato intorno alle 17.30 e i pompieri sono immediatamente giunti in zona industriale per mettere in sicurezza e isolare l'area.

 

Anche i vigili del fuoco permanenti di Trento si sono portati sul luogo, compreso i tecnici della Nova Reti e la polizia locale per effettuare i rilievi e gestire l'emergenza.

 

La causa è stata identificata per la rottura di una tubazione sotterranea di media pressione all'interno di un cantiere.

 

Tecnici e addetti si sono adoperati per bloccare la fuoriuscita e riparare il danneggiamento.

 

Tanta preoccupazione anche per la vicinanza di diverse aziende a rischio per la vicinanza alla fonte della fuga di gas.

 

Dopo circa un'ora i vigili del fuoco e i tecnici sono riusciti a far rientrare l'emergenza. Fortunatamente non si registrano feriti e intossicati.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 01:29

Se il Pd è il primo partito, la lista di Ianeselli è il secondo nel blocco del centrosinistra autonomista a quota 7,94%, tallonato dal Patt e poi da Futura. Nel centrodestra fa due consiglieri Fratelli d'Italia e tre la lista Trento Unita Merler Sindaco. La Lega piazza 5 esponenti

22 settembre - 20:12

Sono 13 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.355 i guariti da inizio emergenza e 558 gli attuali positivi

22 settembre - 18:37

Al terzo posto Marcello Carli, deludente per l'impegno profuso in campagna elettorale ma fermatosi di poco sopra il 5%. Un dato, comunque che doppia il Movimento 5 Stelle di Carmen Martini, intorno al 2,5% (cinque anni fa l'M5S aveva ottenuto l'8%) e anche Onda Civica di Filippo Degasperi che supera di poco gli ex colleghi di partito

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato