Contenuto sponsorizzato

Incidente in montagna, una donna portata in salvo dal soccorso alpino

L'incidente è avvenuto attorno alle 15.30 di ieri. La donna mentre percorreva un sentiero si è procurata un trauma alla gamba 

Pubblicato il - 02 luglio 2018 - 08:36

ANDALO. E' stata portata in salvo dal soccorso alpino la donna che ieri pomeriggio è rimasta ferita ad una gamba mentre percorreva il sentiero n. 301 che da malga Spora scende verso Andalo, nelle Dolomiti di Brenta.

 

L'incidente è avvenuto poco dopo le 15.30 e la richiesta di aiuto è stata lanciata dal marito che si trovava con lei.

E' intervenuta la squadra di terra dell’Area Operativa Trentino Centrale. Il coordinatore delle operazioni di soccorso ha allertato la Stazione del Soccorso Alpino competente, la quale ha inviato una squadra di sei tecnici. Una volta raggiunto il luogo dell'incidente, assieme ad alcuni tecnici del soccorso alpino presenti casualmente sul luogo, sono state prestate le prime cure.

 

La donna è stata poi posizionata sulla barella e trasportata a piedi lungo il sentiero di rientro, che a tratti risulta esposto e ha richiesto particolare attenzione. L’infortunata è stata consegnata all’ambulanza giunta in località Tana dell’Ermellino per il trasporto all’ospedale di Trento.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 18:22

Davide Bassi, ex rettore dell'Università di Trento, di fronte alla crescita dei contagi in Regione nelle ultime settimane, si è interrogato sulle modalità di somministrazione dei tamponi. Farne tanti è infatti sempre una garanzia di una più efficace strategia di contenimento del virus? La risposta è scettica e fa riflettere sul modo con cui la Giunta Fugatti ha comunicato in questi mesi di emergenza. "Non serve farne tanti ma alle persone giuste"

27 settembre - 19:55

Continuano a crescere in Alto Adige i casi di strutture scolastiche e per l'infanzia costrette a chiudere per l'insorgenza di contagiati tra gli alunni. Dopo i due nuovi positivi riscontrati in due istituti superiori di Bressanone e la chiusura per 2 settimane del Gandhi di Merano, anche l'asilo Moos di Sesto dovrà chiudere i battenti per la sanificazione. 13 i bambini in isolamento, assieme al personale della materna

27 settembre - 18:21

Quasi tutti i nuovi casi sono stati individuati grazie al contact tracing. Dei 42 contagiati una trentina appartiene al settore agricolo. In appena due giorni sono stati quasi un centinaio i nuovi casi. Le autorità sanitarie: “Accanto al comparto scuola, stiamo tenendo sotto particolare controllo alcune filiere”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato