Contenuto sponsorizzato

Una scialpinista si fa male a 2.200 metri, il Soccorso alpino interviene con quad e sci

La donna è stata stabilizzata e messa sulla barella con materassino a depressione, quindi il trasporto a valle per raggiungere l'ambulanza per il trasferimento all'ospedale Santa Chiara di Trento

Pubblicato il - 07 dicembre 2019 - 21:59

LEVICO. Una giornata impegnativa per il Soccorso alpino. Dopo il doppio intervento tra le Pale di San Martino, le unità della Valsugana sono state chiamate in causa tra la cresta del Fravort e Pian dei Cavai, sempre per soccorrere uno scialpinista. 

 

La prima operazione di soccorso era scattata a Cima Bureloni, dove un uomo era scivolato a valle per un centinaio di metri lungo il Canalone nord a quota 2.400 metri, mentre poco dopo l'elicottero è intervenuto sul ghiacciaio del Travignolo per una scialpinista caduta per 200 metri (Qui articolo).

 

Il terzo soccorso è scattato invece intorno alle 15.30 di sabato 7 dicembre, una scialpinista si è procurata un trauma a un ginocchio mentre stava scendendo tra la cresta del Fravort e Pian dei Cavai a una quota di 2.200 metri insieme ad altre due persone.

 

I compagni di escursione hanno immediatamente interessato il Numero unico per le emergenze e il Soccorso alpino è subito entrato in azione. 

 

Il coordinatore dell'Area operativa Trentino centrale ha chiesto l'intervento dell'unità della stazione di Levico. Gli otto operatori hanno raggiunto l'infortunata con quad e sci di alpinismo.

 

La donna è stata stabilizzata e messa sulla barella con materassino a depressione. E' stata quindi trasportata fino a valle, da lì un'ambulanza l'ha prelevata per il trasferimento all'ospedale Santa Chiara di Trento. L'operazione di soccorso si è conclusa intorno alle 19.30.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 gennaio - 11:48

Numeri del contagio in crescita in Alto Adige, dove nelle ultime 24 ore si registrano 200 nuovi positivi e 4 decessi. Cresce l'indice contagi/tamponi, così come tutti i numeri negli ospedali. Le vittime da inizio pandemia salgono a 845, 551 solamente da settembre

25 gennaio - 05:01

Un punto appare fermo: la data del 15 febbraio è un po' l'ultima chiamata. L'inverno è compromesso da tempo e siamo già ai tempi supplementari di una stagione mai partita. Un discrimine forte potrebbe poi essere quello della mobilità: "Si deve distinguere tra turismo e servizio alla collettività. Persi circa 30 milioni di euro solo per la società impianti''

25 gennaio - 09:52

Il fiuto dei cani antidroga è risultato decisivo per il sequestro di diverse decine di grammi di sostanze stupefacenti. I controlli degli agenti della questura si è concentrato su alcuni locali noti per la presenza di soggetti connessi allo spaccio, che alla vista delle forze dell'ordine hanno cercato inutilmente di disfarsi delle dosi di cui erano in possesso

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato