Contenuto sponsorizzato

Instancabili, i vigili del fuoco del Trentino ancora impegnati nei soccorsi alle popolazioni del bellunese colpite dal maltempo

I Corpi dei vigili del fuoco volontari dei Distretti di Mezzolombardo, Cles, Fondo e Malè stanno operando nel comune di Rocca Pietore, uno dei 'Borghi più belli d'Italia' colpito da un'ondata di fango

Pubblicato il - 11 novembre 2018 - 13:02

ROCCA PIETORE. Continua senza sosta il lavoro dei vigili del fuoco dei Corpi del distretto di Mezzolombardo che non appena risolta l'emergenza del maltempo in Trentino sono corsi in soccorso alle altre popolazione del Nord Est colpite dalla calamità. Nemmeno il tempo di scollarsi di dosso il fango e il sudore che hanno preso la strada per i territori del bellunese, drammaticamente segnati dal passaggio della perturbazione.

 

Una squadra composta da 45 vigili sta operando proprio a Rocca Pietore, un comune della provincia di Belluno su cui con forza si è abbattuto il maltempo. "La colonna mobile composta dai Distretti di Mezzolombardo, Cles, Fondo e Malè è partita alle 5.30 di questa mattina e lavorerà tutto il giorno per ripristinare la maggior parte dei servizi ancora interrotti".

 

Rocca Pietore è un antico borgo che appartiene alla zona dolomitica, dove i suoi abitanti si esprimono ancora in lingua ladina. Durante l'emergenza il fango che ha inondato il paese ha provocato danni ingenti, compromettendo la vita di uno dei "Borghi più Belli d'Italia" anche dal punto di vista ambientale. 

 

Instancabili questi pompieri, come i colleghi della Val di Fassa. Questi hanno portato il loro prezioso aiuto nella zona di Arabba, un altro dei paesi del bellunese sconvolto dalla furia del maltempo dove la caduta di piante sulle strade ha isolato e reso difficili le comunicazioni con intere frazioni e dove un black out dell'energia elettrica è stato in parte ripristinato con alcuni collegamenti con la val di Fassa.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 giugno - 20:29

Il decesso è avvenuto a Campitello di Fassa, un lutto che ha scosso la comunità. Ci sono 5.438 casi e 468 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%

04 giugno - 19:59

La motivazione usata dal presidente per i market è che le persone ormai si sarebbero disabituate a fare la spesa la domenica. Ma se il tema è certamente affrontabile (anche i sindacati chiedono le chiusure) richiede analisi e spiegazioni un po' più approfondite perché avrà ricadute in termini economici, occupazionali e di qualità dei servizi. Sulle mascherine per ora resta l'obbligo

04 giugno - 19:07
Complessivamente ci sono 5.438 casi e 468 morti legati a Covid-19 da inizio epidemia. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato