Contenuto sponsorizzato

Motociclisti 'sorvegliati speciali', i carabinieri aumentano i controlli sulla velocità dopo gli incidenti mortali degli ultimi mesi

La Compagnia di Cavalese ha incrementato i servizi di pattugli su strada con l'obiettivo di potenziare il controllo dei centauri che nelle valli di Fassa, Fiemme e Cembra sfrecciano spesso a velocità elevate. fino ad ora numerose contravvenzioni e in qualche caso il sequestro del veicolo

Pubblicato il - 18 agosto 2018 - 09:16

CAVALESE. Negli ultimi periodi, in Val di Fiemme e nel Primiero, si sono verificati alcuni incidenti motociclistici stradali mortali dovuti soprattutto all’eccessiva velocità. Anche per questo i Carabinieri hanno deciso di effettuare un controllo straordinario del territorio al fine di rendere maggiormente sicure le strade.

 

Controlli che si sono intensificati in concomitanza con l’avvio della stagione estiva che richiama un notevole afflusso di centauri sulle principali arterie delle Valli di Fiemme, Fassa, Cembra e del Primiero. Nel corso dei vari servizi, che hanno visto l’impiego di pattuglie anche di Cembra-Lisignago, Segonzano e Primiero San Martino di Castrozza, sono stati controllati più di 200 motoveicoli, ed elevate diverse contravvenzioni al  Codice della Strada.

 

Le infrazioni più diffuse rilevate tra le moto sono state quelle relative alla velocità eccessiva da parte dei conducenti, con sorpassi azzardati, mancata revisione dei motoveicoli e modifiche alle caratteristiche costruttive. Particolare attenzione è stata rivolta anche alla “cattiva abitudine” da parte dei motociclisti di inclinare in modo irregolare la targa per renderne difficoltosa la lettura da parte delle forze dell’ordine.

 

Le violazioni accertate hanno comportato per i trasgressori, in alcuni casi, il sequestro/fermo amministrativo del veicolo ed il ritiro della patente di guida nonché l’irrogazione di sanzioni che nel complesso sono al momento attestate a circa 10 mila euro.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 giugno - 06:01

Ci sono date che incarnano più di altre i passaggi decisivi della storia di un Paese. Il 2 giugno 1946 ha per una famiglia roveretana una doppia valenza, legata alla vicenda di un fante partito per la guerra in Africa settentrionale, caduto prigioniero degli inglesi e ritornato in patria proprio quando c'era da decidere tra "Repubblica" e "Monarchia". Riabbracciati i propri cari, Aldo Farinati non avrebbe avuto dubbi su cosa votare

01 giugno - 19:46

Ci sono 5.435 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 685 (326 letti da Apss e 359 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,44% di test positivi. Sono 3 i nuovi casi e nessun morto legato a Covid-19 nelle ultime 24 ore

01 giugno - 18:47

Preoccupano i mesi di settembre e ottobre con l'arrivo dell'influenza ma soprattutto gli affollamenti nei luoghi al chiuso. Ferro: "E' terreno fertile per il coronavirus, riconoscerlo dall'influenza è difficile per questo abbiamo impostato una vaccinazione di massa"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato