Contenuto sponsorizzato

Nago Torbole, area verde con zecche e zanzare, CasaPound: ''Ripuliamo noi'' ma il sindaco: ''E' l'Itea che se ne deve occupare''

La manutenzione dell'area è affidata agli inquilini. Il sindaco: ''Spero che l'Itea rischiami chi risiede in quegli alloggi al senso civico”

Di Giuseppe Fin - 11 luglio 2018 - 20:16

NAGO TORBOLE. “Non è una zona di nostra competenza e il mio auspicio è che l'Itea possa intervenire nel più breve tempo possibile”, queste le parole usate dal sindaco di Nago Torbole, Gianni Morandi, per rispondere a CasaPound che si è offerta di pulire un'area verde di un complesso Itea presente in paese che sarebbe infestata da zecche e zanzare.

 

“Lo stato di incuria in cui versa l’area delle case Itea del Comune di Nago-Torbole – ha dichiarato Matteo Negri, responsabile locale di CasaPound - ha generato anche il diffondersi di zecche e zanzare e rende l’intera area dei giardini inutilizzabile e pericolosa per i cittadini e i bambini, sporcizia di ogni genere è presente ed è richiesto un imminente intervento di pulizia e disinfestazione da parassiti. A tale proposito abbiamo protocollato una richiesta ufficiale di intervento al Comune, nella quale chiediamo di poter effettuare una disinfestazione totale dalle zecche e dalle zanzare presenti nei giardini”.

Contattato telefonicamente da Il Dolomiti ieri pomeriggio, il sindaco Morandi ha affermato di non aver ancora visionato la richiesta spiegando però che la competenza non sarebbe dell'amministrazione comunale. “La situazione in questa zona è complessa – ha spiegato – nel senso che stiamo parlando di un giardino che si trova all'interno di un complesso Itea. Quando sono stati realizzati questi stabili, si è deciso che quest'area verde fosse di proprietà dell'istituto Trentino Edilizia Abitativa ma di uso pubblico”.

 

Questa decisione ha portato in capo all'Itea il compito di manutenzione dell'area. “Sarebbe compito dei residenti di quegli stabili – ha spiegato il sindaco – svolgere le opportune azioni di manutenzione che sono rappresentate dal taglio dell'erba”. Interventi che non sembrano essere però stati fatti in maniera continuativa tanto che ora l'area verde è stata lasciata all'incuria. “Per questo – continua Morandi – spero che l'Itea rischiami i propri inquilini al senso civico”.

 

In merito alla specifica richiesta arriva da CasaPound che oltre all'intervento proposto ha anche un significato politico, il sindaco Gianni Morandi cerca di evitare qualsiasi polemica. “L'area è dell'Itea – ripete – quindi non possiamo dare alcuna risposta. Se fosse stata del comune avremmo fatto la manutenzione e non ci sarebbero questi problemi e quindi nemmeno la richiesta di CasaPound

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 18:25

Valeria Ghezzi, titolare degli impianti di San Martino di Castrozza e presidente dell’Associazione Nazionale Esercenti Funiviari, risponde alle critiche rivolte verso il "Suzuki 4x4 Hybrid Vertical Tour", evento che si terrà l'1 e 2 febbraio a San Martino di Castrozza e nella Ski Area Tognola

20 gennaio - 20:31

L?incidente è avvenuto nel bellunese in un bosco sopra Limana. L'uomo stava lavorando e aveva legato con un verricello un tronco al suo trattore

20 gennaio - 19:22

Domenica la notizia è comparsa sul giornale l'Adige con tanto di spiegazione che ci sarebbe già stato l'ok di Fugatti, della Lega e di Trentino Sviluppo ma lui già in serata caricava un Story su Instagram e su Facebook dove, apparentemente, smentisce la cosa

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato