Contenuto sponsorizzato

Pestato a sangue nella notte e derubato di portafoglio e telefonino

E' successo a Laives nella notte tra sabato e domenica. L'uomo si è recato in ospedale per farsi medicare le ferite ed ha sporto denuncia ai carabinieri 

Pubblicato il - 13 novembre 2018 - 08:47

LAIVES. Stava camminando per andare al lavoro ma, improvvisamente, qualcuno lo ha bloccato da dietro e aggredito, rubandogli portafoglio e cellulare. Questo il grave episodio denunciato da un uomo e avvenuto verso le due di notte, fra sabato e domenica, in località Pineta a Laives.

 

L'uomo stava camminando su via Brennero, per tornare dal lavoro, quando è stato colpito violentemente al volto con dei pugni e dei calci sul corpo. Le persone che lo hanno aggredito, "stranieri" spiega nella denuncia, dopo averlo fatto cadere a terra, gli hanno preso il cellulare e il portafoglio. Successivamente, da quanto ha raccontato l'uomo alle forze dell'ordine, sono state vane le richieste di aiuto agli automobilisti che non si sono fermati a prestargli soccorso.

 

Per le ferite avute è stato successivamente medicato in ospedale ed ha poi sporto denuncia ai carabinieri di Laives dove ha raccontato in maniera dettagliata quello che è successo. Immediatamente sono state avviate le indagini per cercare di individuare gli aggressori anche attraverso la richieste delle immagini delle telecamere del posto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 05:01

L’anomalia dei tamponi molecolari: con una parità quasi perfetta dei test eseguiti (13.892 a Trento, 13.764 a Bolzano) i positivi rilevati dall’Alto Adige sono il triplo di quelli trentini dove, in 10 giorni, si dichiarano appena 567 contagi. Dai casi fantasma ai macroscopici errori dell’Iss (che dovrebbe controllare le Regioni), pare impossibile avere un quadro puntuale dell’evoluzione epidemiologica

17 gennaio - 09:25

Furioso incendio nella prima serata di sabato 16 gennaio a Cembra. Le fiamme hanno avvolto un vecchio edificio nel cuore del paese, rischiando di coinvolgere anche altre abitazioni. Evacuate due famiglie che abitano ai piani bassi. Decisivo e massiccio l'intervento dei vigili del fuoco

16 gennaio - 19:05

L’ultimo Dpcm non vieta espressamente di trasferirsi verso le seconde case e secondo fonti del Governo questo basta per garantire la possibilità di raggiungerle, anche quelle che si trovano fuori Regione. Eppure al numero verde vengono fornite risposte contraddittorie

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato