Contenuto sponsorizzato

Rivolta al carcere di Spini ancora in corso, elicottero in azione e agenti in tenuta anti-sommossa

Diverse unità in campo tra polizia, carabinieri e guardia di finanza. I vertici del carcere in arrivo da Padova, ma anche commissariato, questore e magistrato. Situazione tesissima alla casa circondariale

QUI AGGIORNAMENTO

Di Luca Andreazza e Donatello Baldo - 22 dicembre 2018 - 12:56

TRENTO. Altissima tensione a Spini di Gardolo. L'area è completamente blindata e la sommossa all'interno del carcere è ancora in corso.

 

Un elicottero si è levato in volo per sorvolare la casa circondariale e tenere monitorata la situazione, mentre sul posto sono arrivati ulteriori rinforzi in tenuta anti-sommossa, in viaggio direzione Trento anche il battaglione di Laives per supportare i colleghi del capoluogo trentino.

 

 

Diverse le unità in campo tra ambulanze, polizia, carabinieri e guardia di finanza, mentre i vigili del fuoco di Gardolo e i permanenti di Trento non abbandonano le postazioni. I vertici dirigenziali si sono portati in carcere, così come commissariato, questore, magistrato e garante dei detenuti. Anche Paolo Ghezzi e l'avvocato Andrea de Bertolini hanno raggiunto l'edificio per il potere ispettivo, quindi è arrivato anche Fabio Valcanover

 

Nel frattempo è molto complicata anche la situazione all'esterno dei cancelli. Nel corso della notte si sarebbe verificato un suicidio, mentre questa mattina è stato lanciato l'allarme per una colonna di fumo salire da un blocco del carcere. 

 

I famigliari non possono varcare il cancello per incontrare i ristretti, i colloqui sono sospesi e quindi monta il nervosismo per l'assenza di informazioni. Molti detenuti urlano affacciati alla finestra per comunicare con i parenti, mentre altri urlano "Aiuto" e "Assassini". Sono ore convulse e la sommossa non accenna ancora a placarsi.

 

QUI AGGIORNAMENTO

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 05:01

L'esperienza di Andrea, un 32enne che 11 giorni fa ha presentato i primi sintomi da coronavirus con febbre e stanchezza diffusa. "Mi sono sentito abbandonato dall'Apss, che non mi ha fornito alcuna indicazione su come comportarmi. Quando ho detto loro che ho l'App Immuni per avere quadro più preciso delle persone con cui avevo avuto contatti, la risposta è stata di totale indifferenza"

21 ottobre - 11:15

Sono 1422 i nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore in Veneto, 1083 nella sola notte. Il numero di vittime sale a 2282, dopo che dalle 17 di martedì 20 ottobre i decessi sono stati 5, ben 14 dalle 8. Proprio ieri il presidente Luca Zaia aveva presentato il nuovo piano di sanità pubblica in 5 

21 ottobre - 09:32

Altro ritrovamento legato alla Grande Guerra sulle montagne trentine. Ai piedi dell'Ortigara, sul Monte Civerone, è stata rinvenuta una salma appartenente con ogni probabilità ad un soldato austro-ungarico. L'appartenenza all'esercito dell'imperatore è stata dedotta da un bottone della divisa, mentre tra le spoglie si recuperava anche il proiettile che lo ha presumibilmente ucciso 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato