Contenuto sponsorizzato

Sempre più caldo, arriva la 'notte tropicale'. Temperature oltre i 35°C, minime sopra i 20

Caldo torrido di giorno e afa nelle ore notturne per tutta la settimana. La Provincia informa i cittadini: "Nessun allarme ma la situazione meteo è costantemente osservata ed eventuali variazioni significative saranno immediatamente comunicate"

Di Donatello Baldo - 31 luglio 2018 - 12:03

TRENTO. Attenzione, arriva il caldo intenso e le temperature potrebbero sfiorare la soglia dei 35 gradi nel fondovalle. La Provincia ha diramato un comunicato, "pur non sussistendo le condizioni per un'allerta meteo", specifica.

 

Un vasto promontorio di matrice africana è presente sul Mediterraneo centrale ed estende la sua influenza a tutto l’arco alpino, determinando una fase di bel tempo estivo con temperature in aumento. A partire da oggi - martedì 31 luglio - e per il proseguo della settimana a Trento e in altre località a quote medio-basse, la temperatura massima giornaliera potrebbe superare i 35°C.

 

Di giorno farà caldo, anche se con un'umidità contenuta. Un caldo torrido che però diventerà afoso di notte, quando le temperature minime potrebbero non scendere al di sotto dei 20-22°C. Questo, unito alla scarsa ventilazione e all’aumento dell’umidità nei bassi strati, potrebbe anche far aumentare la sensazione di malessere

Si verificherà quello che i meteorologi chiamano "notte tropicale", soprattutto nelle notti tra venerdì e sabato e tra sabato e domenica. "La situazione meteo è costantemente osservata - spiega la Provincia - ed eventuali variazioni significative saranno immediatamente comunicate".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 11:41

I tamponi analizzati sono 1530. I pazienti covid19 ricoverati in ospedale sono 16 e a questi si aggiunge una persona che si trova in terapia intensiva 

20 settembre - 05:01
L'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha deliberato l'acquisto di 91 mila test rapidi a 409.500 euro, ma in Trentino la volontà sempre quella di puntare principalmente sui tamponi: "I test rapidi sono utili per controllare un elevato numero di persone e conseguentemente evitare chiusure di attività quali scuole e imprese. Sono armi importanti per scongiurare un eventuale ritorno al lockdown"
20 settembre - 11:26

Sul posto sono intervenuti immediatamente i vigili del fuoco, il soccorso alpino e i sanitari. E' successo sul sentiero del “Tracciolino”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato