Contenuto sponsorizzato

Si stacca un masso grande come un furgone, situazione di pericolo sulla Vedretta degli Sfulmini

E' successo domenica scorsa. Fortunatamente in quel momento non si trovava nessuno lungo il sentiero della via ferrata delle Bocchette Centrali. La Sat monitora il fronte frana

Pubblicato il - 17 agosto 2018 - 17:47

TRENTO. Situazione di pericolo sulla Vedretta degli Sfulmini, alla base della parete ovest della Cima degli Armi, quando un masso della dimensione di un furgone si è staccato dalla parete per finire in frantumi. E' successo nella mattinata di domenica scorsa.

 

Fortunatamente in quel momento non si trovava nessuno lungo il sentiero della via ferrata delle Bocchette Centrali

 

La Sat comunica che è in corso un costante monitoraggio, in quanto il fenomeno è in continua evoluzione e legato al progressivo scioglimento del ghiacciaio: per questo la società raccomanda di prestare massima prudenza e attenzione.

 

Quel tratto in particolare deve essere percorso con attrezzatura alpinistica da ghiaccio, cioè piccozza e ramponi, seguendo un percorso più a sud-ovest verso Torre di Brenta, lontano dal fronte della frana.

 

La Sat si è inoltre preoccupata di allertare tutte le sezioni, oltre che i rifugi dell'area, mentre è prevista una segnaletica sui sentieri in zona frana.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 05:01

Vittoria De Felice era candidata in circoscrizione a Piedicastello ma in queste settimane è finita su giornali nazionali e locali esclusivamente per il suo corpo. Sono stati usati gli aggettivi più classici delle commediacce anni '80 e così è stata definita ''bombastica'', ''sexy candidata'', ''appariscente'', ''mozzafiato''. Lei ha atteso la fine del voto ed ecco cosa ha detto

24 settembre - 19:33

Sono 14 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.402 i guariti da inizio emergenza e 556 gli attuali positivi. Nel rapporto odierno, giovedì 24 settembre, si specifica che 11 sono sintomatici e 1 caso è ascrivibile ai focolai scoppiati negli ultimi giorni sul territorio provinciale

24 settembre - 17:49

I tamponi analizzati sono stati 1.613. Oggi è stato individuato un caso di coronavirus alla scuola dell'infanzia della Sacra Famiglia di Trento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato