Contenuto sponsorizzato

Svolgevano un servizio di sicurezza, ma quattro buttafuori erano abusivi: multa da oltre 15 mila euro

L'agenzia del veronese stava prestando servizio durante un evento in Val di Non. I controlli dei carabinieri hanno fatto emergere la posizione irregolare di quattro dei sei buttafuori impiegati nel corso della serata

Pubblicato il - 13 agosto 2018 - 11:50

CLES. Uniforme nera, la scritta "Security" e auricolare per restate in collegamento e contatto radio. Ma quattro dei sei buttafuori di un'agenzia di sicurezza del veronese finiscono nei guai perché fuori regola.

 

E' successo durante un evento musicale organizzato in Val di Non.

 

I quattro, stranieri ma comunitari, non sono in regola con la "normativa di settore" in quanto non hanno frequentato il corso di formazione e quindi non sono iscritti nell'elenco del personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e spettacolo in luoghi aperti al pubblico, così come negli esercizi pubblici.

 

Un'operazione messa in atto dai carabinieri di Cles, che si sono concentrati sul rispetto delle disposizioni di legge in materia di formazione e impiego di personale addetto al controllo. 

 

Il conto è salato. La multa, comminata ai buttafuori abusivi, ma anche al datore dei lavoro, che li ha impiegati illegalmente, si aggira a oltre 15 mila euro.

 

La normativa in materia, un decreto del Ministro dell’interno del 2009, impone infatti il possesso di rigorosi requisiti, tra questi una fedina penale pulita, situazione peraltro non riscontrata in due dei buttafuori sanzionati, e una specifica formazione professionale, condizioni necessarie per prevenire situazioni di rischio all’interno dei locali.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 05:01

Vittoria De Felice era candidata in circoscrizione a Piedicastello ma in queste settimane è finita su giornali nazionali e locali esclusivamente per il suo corpo. Sono stati usati gli aggettivi più classici delle commediacce anni '80 e così è stata definita ''bombastica'', ''sexy candidata'', ''appariscente'', ''mozzafiato''. Lei ha atteso la fine del voto ed ecco cosa ha detto

25 settembre - 08:21

E' successo al Degasperi di Borgo Valsugana, l'azienda sanitaria ha comunicato l'esito positivo del test nelle scorse ore alla scuola e sono stati informati i genitori 

24 settembre - 18:26

Sabato 26 settembre il ritrovo è alle 16 in 27 punti del Trentino Alto Adige che corrispondono ad altrettanti ponti: dal ponte sulla Fersina di Trento a quello sul Rio di Tierno a Mori, dal ponte sul torrente Cismon a Fiera di Primiero a quello sul Talvera a Bolzano. Le iniziative della settimana dell'accoglienza proseguiranno fino al 4 ottobre 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato