Contenuto sponsorizzato

A 15 anni con l'hashish fuori dalla scuola: i carabinieri arrestano una persona e ne denunciano altre tre

Le indagini hanno portato all'arresto di un 22enne e alla denuncia a piedi libero di altri 3 giovani, fra cui un minore. Inoltre i militari hanno recuperato quasi 300 grammi di hashish, 30 di marijuana nonché materiale per la confezione e lo spaccio

Pubblicato il - 26 October 2019 - 11:07

ROVERETO. Con il ritorno tra i banchi di scuola degli studenti, i carabinieri di Rovereto, hanno innalzato l’attenzione verso la prevenzione allo spaccio e consumo di sostanze stupefacenti presso gli istituti scolastici.

 

Nei giorni scorsi i militari dell’arma erano impegnati proprio in una di queste operazioni di controllo, poco prima dell’inizio delle lezioni i carabinieri sono entrati in azione in uno degli istituti del capoluogo.

 

All’esterno della scuola infatti, stazionavano alcuni giovani intenti a intercettare gli studenti che si apprestavano ad entrare per l’inizio delle lezioni, ciò ha insospettito i militari che hanno deciso di intervenire perquisendo il gruppo di giovani.

 

Addosso a uno di loro, un 15enne, sono state trovate alcune dosi di hashish occultate sotto gli indumenti. Il ragazzo vistosi scoperto non ha potuto fare altro che consegnare le sostanze stupefacenti che portava con sé.  

 

Il giovane è stato quindi accompagnato presso la sua abitazione per svolgere un’ulteriore perquisizione grazie alla quale sono stati rinvenuti altri 30 grammi dello stesso stupefacente.

 

Con il proseguo delle indagini i carabinieri sono risaliti a un 22enne che è stato arrestato. A seguito di successivi controlli altri due 20enni sono stati denunciati, inoltre è stato possibile recuperare del materiale per la confezione e lo spaccio, 250 grammi di hashish e circa 30 di marijuana che vanno ad aggiungersi a quanto sequestrato al minore di 15 anni.  Il ragazzo arrestato, in attesa del processo, è stato confinato nella sua abitazione.  

 

Secondo le direttive diffuse dal comando provinciale nell’ambito del progetto “scuole sicure”, continuerà il piano per la sicurezza e la legalità nelle scuole con i servizi mirati alla prevenzione che prevedono il coinvolgimento di tutti i comandi dell’arma, su tutto il territorio provinciale.

 

A questi servizi andranno ad affiancarsi, anche per il corrente anno scolastico, le attività di confronto con gli studenti, lo sviluppo di progetti finalizzati alla diffusione della “cultura della legalità”, iniziative promosse dall’arma dei carabinieri con il coinvolgimento di molte scuole di Rovereto e dell’intera Provincia.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 giugno - 11:51
Entra oggi in vigore la nuova ordinanza del presidente Kompatscher che prevede un alleggerimento delle misure restrittive. Via il coprifuoco e la [...]
Cronaca
21 giugno - 10:01
"Sono l'ultimo che dovrebbe fare la morale a chi vuole divertirsi, ma quello che state lasciando in piazza d'Arogno è uno schifo". Così il [...]
Società
21 giugno - 10:17
Sono quattro le tonche che quest'anno hanno portato le immersioni nel fiume Adige. Protagonista il "giudice" Lucio Gardin. Molte le persone che non [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato