Contenuto sponsorizzato

Allo Zuffo apre il ciclo-parcheggio per i pendolari. Massima sicurezza per le bici con recinzione alta tre metri e videosorveglianza

Si tratta di un parcheggio di interscambio auto-bicicletta, in modo da favorire la mobilità sostenibile e ridurre il traffico utilizzando la pista ciclopedonale di collegamento con il centro città

Pubblicato il - 15 maggio 2019 - 16:14

TRENTO.Un nuovo ciclo-parcheggio con oltre 200 posti per bici private e non solo. Da oggi chi lascia l'auto al parcheggio Zuffo può usufruire di una struttura sicura e moderna in cui lasciare la propria bicicletta. Un parcheggio di interscambio auto-bicicletta, in modo da favorire la mobilità sostenibile e ridurre il traffico utilizzando la pista ciclopedonale di collegamento con il centro città (attraverso via Druso, via Fratelli Fontana e via Vannetti).

 

La nuova struttura si trova all’estremità sud del piazzale ex Zuffo, in prossimità del Doss Trento, ed è di proprietà del Comune. Sono stati ricavati 244 stalli per biciclette: 12 postazioni “e–motion” per bici elettriche, 16 postazioni per bici “in–centro” e 216 postazioni per le biciclette private. Gli stalli sono serviti da corsie di 2 metri e mezzo di larghezza; una quota dei parcheggi (equivalente a circa 60 stalli) è coperta da una tettoia, ma in futuro sarà possibile aumentare la superficie fino a coprire circa 200 stalli.

 

Particolare importanza è stata data alla sicurezza con una recinzione alta tre metri con tanto di impianto per la videosorveglianza, pensato per scoraggiare furti e vandalismi.

 

Al ciclo-parcheggio si può accedere utilizzando la tessera del trasporto pubblico (quella personale, non la tessera a scalare), come già avviene per i cicloparcheggi “Port'Aquila” di via Saluga e “Trento stazione” di via Dogana. Nel caso in cui il ciclista non fosse in possesso dell'abbonamento, può richiedere il rilascio del badge a Trentino Mobilità, che garantisce il controllo e la gestione degli accessi. E’ previsto inoltre un ingresso carrabile per i mezzi di servizio.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 agosto - 16:02

A Roma si consuma la crisi di governo aperta dal leader della Lega e vice premier Matteo Salvini. Conte entra durissimo: "E' contraddittorio il comportamento di una forza politica, che presenta una mozione di sfiducia e non ritira i ministri. La cultura delle regole e il rispetto delle istituzioni non si improvvisano. Pericoloso e preoccupante chiedere pieni poteri e invocare le piazze"

20 agosto - 17:09

Dopo Giuseppe Conte e Matteo Salvini arriva l'intervento di Matteo Renzi. "Il vice premier non conosce il diritto e la costituzione dopo 26 anni pagato dai contribuenti per incarichi pubblici. E' andato al governo con il 17%, un governo che ha fallito anche per sua responsabilità"

20 agosto - 16:35

Dopo il discorso del presidente del consiglio la replica del ministro degli interni è stata fiacca e sentita più e più volte. Ancora una volta i riferimenti alla Madonna, alla fede e la citazione di Papa Giovanni Paolo II

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato