Contenuto sponsorizzato

Brace cade dalla stufa sulla cassa della legna, fiamme in un appartamento

Incendio nella casa di una giovane coppia che è stata evacuata. Rogo esteso a una presa elettrica, danni per il fumo

Pubblicato il - 10 gennaio 2019 - 20:07

TRENTO. Paura, danni per il fumo e una giovane coppia costretta ad andare a dormire fuori casa stanotte. È il risultato di un incendio che si è sviluppato in un'abitazione a Pergine.

 

La casa interessata dalle fiamme si trova a Nogaré, sopra la chiesa. I vigili del fuoco sono stati allertati attorno alle 17.30 da una persona allarmata dal fumo.

 

La causa del rogo sarebbe del tutto accidentale: una brace sarebbe caduta dalla stufa nella cassa di legna a fianco, che avrebbe preso fuoco. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto l'incendio si sarebbe propagato dalla cassa portalegna a una presa elettrica, propagandosi lentamente e senza interessare fortunatamente tende e altri mobili.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Pergine che in breve tempo sono riusciti a domare le fiamme. Il fumo aveva però già impregnato le stanze: per questo motivo l'appartamento è stato evacuato.

 

La giovane coppia che ci risiede, che nel pomeriggio non era in casa ma che è subito accorsa sul posto, ha già trovato ospitalità per la notte presso i genitori. Dopo la pulizia di pareti e mobili potrà rientrare nell'appartamento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 06:01

Il consigliere pentastellato punta il dito contro la possibile privatizzazione del corpo volontari: “Dopo 9 mesi di proclami siamo a un nulla di fatto, non solo hanno scritto e votato un provvedimento inapplicabile ma ora c’è anche chi vorrebbe trasformarli in un’associazione privata”

21 settembre - 18:00

E' successo questa mattina a Strigno. Dino stava portando fuori l'immondizia quando ha sentito il cucciolo piangere. Portato a casa, in poche ora è stato adottato

21 settembre - 19:10

L'uomo ha estratto la pistola quando l'agente gli ha chiesto i documenti e allora a sua volta il poliziotto ha dovuto prendere l'arma e ordinargli di arrendersi. Arrestato un secondo uomo che aveva già rivenduto i gioielli della rapina per 400 euro a un compro oro

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato