Contenuto sponsorizzato

Colpo da migliaia di euro nelle Giudicarie. I ladri oscurano le telecamere, staccano l'allarme e sfondano tre vetrine

Un bottino molto ingente, i ladri hanno portato via merce di valore tra smartphone, computer, elettrodomestici e oggetti di elettronica. Il colpo è durato tre ore e il negozio è restato chiuso per tre giorni per fare l'inventario di quanto rubato

Pubblicato il - 30 luglio 2019 - 12:59

TIONE. Un colpo da migliaia di euro e tre ore per prendere solo gli oggetti più costosi di elettrodomestici e elettronica. Nel mirino di una banda di ladri professionisti il punto vendita Unieuro lungo la retta di Saone a Tione

 

Un furto avvenuto nella notte tra mercoledì e giovedì della scorsa settimana, una rapina che ha costretto il negozio a restare chiuso ben tre giorni per cercare di fare un inventario della merce portata via. 

 

Un gruppo di ladri altamente specializzato e molto sicuro delle proprie abilità. Secondo le prime ricostruzioni, i malviventi sono arrivati a Saone intorno alle 2 con un camion che hanno parcheggiato poco lontano dall'entrata del negozio, quindi hanno oscurato le telecamere, messo fuori uso l'allarme e sfondato tre vetrine per introdursi nell'esercizio e restare fino all'alba. 

 

Nonostante il negozio Unieuro si trovi in una zona commerciale tra Comano e Tione lungo un tratto di strada piuttosto trafficato, nessuno ha notato nulla, la banda è anzi riuscita a agire in tranquillità per restare circa tre ore all'interno del punto vendita. Il bottino è composto da smartphone, computer, elettrodomestici e altri oggetti di elettronica. Tutto di valore, nulla è stato lasciato al caso nel prendere la refurtiva e caricarla sul camion. I titolari hanno presentato denuncia alle forze dell'ordine che hanno avviato le indagini per risalire agli autori del furto.

 

E' il secondo colpo ai danni di Unieuro in poco tempo, nel maggio scorso era stato preso di mira il punto di Mezzolombardo. I ladri avevano sfondato la porta a vetri per introdursi nell'esercizio commerciale. Un'azione fulminea, in quel caso l'allarme era scattato alle 2.23: tempestivo e veloce l'arrivo dei carabinieri e della società di vigilanza, ma i malviventi si erano allontanati con la refurtiva nel giro di quattro minuti

 

Sempre a Tione, sabato sera, sono stati segnalati diversi tentativi di furto, alcuni poi andati a segno. In un caso i ladri sono entrati in un appartamento e con la fiamma ossidrica hanno tagliato la cassaforte per prendere la refurtiva, compreso i gioielli di famiglia. Sul posto i carabinieri e la polizia locale.

 

In azione anche i vigili del fuoco di zona con le telecamere termiche. I ladri sono fuggiti a piedi e le ricerche si sono concentrate nell'area boschiva, ma la ricerca non ha portato esiti. I malviventi hanno fatto perdere le tracce.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 maggio - 13:06
Dalla  maestria del lavoro artigianale con la creazione e la decorazione di ceramiche con l'argilla bianca alla passione per il passato e alle [...]
Cronaca
14 maggio - 19:51
Nel suo ultimo blog l'ex rettore dell'Università di Trento riporta una serie di considerazioni sulla scelta di allungare la distanza tra la prima [...]
Società
15 maggio - 12:20
Ieri è stata consegnata l'opera di restauro della struttura palladiana alle autorità cittadine e dell'Ana: ''L’intervento iniziato alla fine [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato