Contenuto sponsorizzato

Decide di sciare a pista chiusa ma si schianta contro un gatto delle nevi, gravissimo un ragazzo di 27 anni

L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio. Il giovane si trovava in Val Badia con altri amici per trascorrere una giornata sulla neve 

Pubblicato il - 10 dicembre 2019 - 09:03

BOLZANO. E' un ragazzo di 27 anni originario di Belluno il giovane sciatore che ieri pomeriggio è rimasto vittima di un tremendo incidente avvenuto sulla pista Gran Risa in Val Badia dove si trovava con altri amici per una giornata di relax sulla neve.

 

E' successo poco dopo le 17. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, il ragazzo pare abbia imboccato la famosa pista nel cuore delle Dolomiti e deciso di scendere pur essendo il tracciato in quel momento chiuso.

 

Lo sciatore stava scendo a grande velocità quando, ad un certo punto, si è trovato davanti un gatto delle nevi. Uno scontro violentissimo con il mezzo cingolato che era in azione per i lavori di sistemazione della pista.

 

Il ragazzo è finito incosciente a terra. Gli addetti delle piste hanno immediatamente dato l'allarme e sul posto sono arrivati gli uomini del soccorso alpino e i sanitari con l'elisoccorso Pelikan 1 per la prima assistenza medica.

 

Il ragazzo è stato poi trasportato all'ospedale di Bolzano dove è stato ricoverato in gravi condizioni.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 gennaio - 18:58

Gli studenti della classe terze dell'Arcivescovile  hanno scritto una lettera alla senatrice a vita per chiederle dei consigli su come affrontare i messaggi, d'odio sempre più frequenti nel mondo d'oggi. Dopo due settimane è arrivata la risposta di Liliana Segre 

27 gennaio - 19:30

Mentre anche a livello parlamentare la discussione è aperta e il primo grande banco di prova potrebbero essere le elezioni regionali in Puglia, i tre movimenti cominciano a ragionare su un blocco in sostegno a Franco Ianeselli. Intanto Dario Maestranzi è pronto a lasciare il Patt per seguire questo progetto

27 gennaio - 18:55

Dopo la grande manifestazione che ha portato 10mila persone in Lessinia in molti riferiscono di un presidente della regione, Luca Zaia, “infuriato” perché tenuto all'oscuro della proposta di legge. Il consigliere Dem Zanoni: “I veneti amano l’ambiente che è un patrimonio di tutti e non sono più disposti a vederlo sacrificato”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato