Contenuto sponsorizzato

Feltre, anziano di 88 anni accoltella la badante

La donna ferita in maniera superficiale è stata trasportata al pronto soccorso con una prognosi di 10 giorni.  Alla base dell’aggressione ci sarebbero futili motivi per quello che gli inquirenti hanno definito “un episodio delirante”

Pubblicato il - 03 luglio 2019 - 16:17

FELTRE. Sfiorato il dramma in provincia di Belluno dove, nella tarda mattinata di martedì scorso, un uomo di 88 anni ha aggredito con un coltello la sua badante.

 

I motivi che hanno spinto l’uomo, un pensionato che viveva solo ed era seguito dalla donna appunto, a colpire al torace la vittima non sono ancora chiari. Gli inquirenti parlano di “Un episodio delirante, scatenato da un pretesto banale”.

 

La donna, 52 anni di origine polacca, è stata soccorsa dai vicini di casa allertati dalle grida che hanno poi chiamato i soccorsi e le forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Feltre mentre la donna è stata portata d’urgenza al pronto soccorso di Santa Maria del Prato dove le sue ferite sono state giudicate guaribili nel giro di dieci giorni. Per sua fortuna la lama del coltello non è penetrata in profondità e non ha colpito organi vitali.

 

I carabinieri hanno infine segnalato l’ottantottenne alla procura della Repubblica di Belluno accusandolo di lesioni personali e di porto illegale d’arma.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 settembre - 11:03

Dopo l'uscita piuttosto pesante del presidente della Lega trentina sull'Svp che si allea a Bolzano con il centrosinistra, il consigliere provinciale di Alto Adige Autonomia Carlo Vettori ha consegnato in Consiglio regionale un'interrogazione, beccandosi gli insulti di Alessandro Savoi. "Finché fa il giullare in Consiglio provinciale a Trento non c'è problema, ma non si metta il becco nelle questioni altoatesine"

30 settembre - 05:01

Ieri l'incontro in Quinta Commissione provinciale tra i rappresentanti del Consiglio del sistema educativo e il direttore del dipartimento prevenzione dell'Apss. Sul tavolo anche le questioni sollevate da il Dolomiti sui tempi che si allungano per sapere l'esito dei tamponi per gli studenti (e si traducono in lunghi isolamenti anche per i genitori) e i test antigenici. Ecco cosa è emerso

30 settembre - 10:00

L'amministrazione comunale ,in una nota, ha ricordato che la temperatura massima interna della casa prevista dalla legge è di 20 gradi centigradi: temperature più basse peggiorano il comfort mentre a ogni grado in più di temperatura interna dell’aria corrisponde, ovviamente, un maggior consumo di combustibile

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato