Contenuto sponsorizzato

Fugatti: ''Via libera alla cattura di M49, mi assumo io la responsabilità''

Il presidente della provincia ha rotto gli indugi vista l'assenza di risposte dal ministero dell'Ambiente. L'orso ha causato da solo l'80% dei danni in provincia ed è già radiocollarato

Di Luca Pianesi - 28 giugno 2019 - 17:35

TRENTO. Via libera alla cattura di M49. L'autorizzazione è arrivata quest'oggi e ora per l'orso, già da tempo radiocollarato e quindi monitorato anche nei suoi spostamenti, il tempo stringe. L'animale, come più volte scritto è recordbear di predazioni (undici solo nel 2018 nelle Giudicarie mentre sarebbero già oltre 30 i capi predati nei primi quattro mesi di quest'anno) e a lui sarebbero legati il 80% dei danni calcolati su base provinciale e metterebbe a segno i suoi colpi in maniera seriale sventrando le mucche nella zona delle mammelle per arrivare al grasso. 

 

Fugatti aveva tergiversato e non poco in questi mesi temendo da un lato la reazione dei movimenti ambientalisti ("La tensione animalista - ammetteva Fugatti una settimana a margine del maxi vertice in commissariato sull'argomento - che si respira oggi è alta rispetto al passato e il plantigrado non ha mai attaccato l'uomo. Comunque tecnicamente si può procedere, poi dipende dal ministero, anche Salvini è già informato a riguardo") dall'altro forse di non essere perfettamente in regola con le direttive del Pacobace (bisognerebbe prima dimostrare che gli animali predati da M49 erano protetti dai recinti elettrificati e contadini e agricoltori avevano avuto la corretta informazione per la gestione del fenomeno QUI ARTICOLO).

 

Anche per questo era stata chiesta l'autorizzazione del ministro Costa ma vista la mancanza di risposte da parte del ministero dell'Ambiente sulla questione oggi Fugatti ha deciso di ''assumersi la responsabilità'' e procedere con la cattura. La comunicazione è stata data in via ufficiale durante la conferenza stampa di giunta. ''Se lo Stato non dà risposte - ha detto il presidente della Provincia - i territori non prendono l'iniziativa''.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 20:21

La diffusione del virus Comune per Comune: a Rovereto 11 casi, 8 a Trento. La Provincia di Trento maglia nera fra i territori italiani per quanto riguarda l’incidenza. Ecco la mappa dei contagi sul territorio

27 settembre - 18:22

Davide Bassi, ex rettore dell'Università di Trento, di fronte alla crescita dei contagi in Regione nelle ultime settimane, si è interrogato sulle modalità di somministrazione dei tamponi. Farne tanti è infatti sempre una garanzia di una più efficace strategia di contenimento del virus? La risposta è scettica e fa riflettere sul modo con cui la Giunta Fugatti ha comunicato in questi mesi di emergenza. "Non serve farne tanti ma alle persone giuste"

27 settembre - 19:55

Continuano a crescere in Alto Adige i casi di strutture scolastiche e per l'infanzia costrette a chiudere per l'insorgenza di contagiati tra gli alunni. Dopo i due nuovi positivi riscontrati in due istituti superiori di Bressanone e la chiusura per 2 settimane del Gandhi di Merano, anche l'asilo Moos di Sesto dovrà chiudere i battenti per la sanificazione. 13 i bambini in isolamento, assieme al personale della materna

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato