Contenuto sponsorizzato

La Gardesana occidentale riaperta al traffico, nella mattinata era stata invasa dai detriti di una frana

Dopo diverse ore di lavoro i vigili del fuoco hanno liberato il tratto di strada tra Riva e Limone, rimosse pietre e materiale ghiaioso franati sulla carreggiata. Ora il traffico è tornato a scorrere

Pubblicato il - 02 agosto 2019 - 16:53

RIVA DEL GARDA. Sono servite diverse ore di lavoro ai vigili del fuoco per liberare e mettere in sicurezza la strada statale 45 che da Riva del Garda porta a Limone.

 

Questa mattina infatti la carreggiata era stata invasa da vari detriti provocati da una frana, a sua volta causata dal maltempo di giovedì notte.

La strada era stata completamente interrotta in entrambi i sensi di marcia, all’altezza del confine provinciale fra Trentino e Brescia prima di Limone, creando non pochi disagi al traffico stradale e generando lunghe code.

 

Sul posto erano intervenuti sia vigili del fuoco, con una squadra specializzata, che le forze dell’ordine per mettere in sicurezza la zona.

 

Durante tutta la giornata i pompieri sono stati impegnati in altri piccoli interventi sempre dovuti al maltempo di questi giorni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 settembre - 05:01

Ieri l'incontro in Quinta Commissione provinciale tra i rappresentanti del Consiglio del sistema educativo e il direttore del dipartimento prevenzione dell'Apss. Sul tavolo anche le questioni sollevate da il Dolomiti sui tempi che si allungano per sapere l'esito dei tamponi per gli studenti (e si traducono in lunghi isolamenti anche per i genitori) e i test antigenici. Ecco cosa è emerso

30 settembre - 10:00

L'amministrazione comunale ,in una nota, ha ricordato che la temperatura massima interna della casa prevista dalla legge è di 20 gradi centigradi: temperature più basse peggiorano il comfort mentre a ogni grado in più di temperatura interna dell’aria corrisponde, ovviamente, un maggior consumo di combustibile

29 settembre - 19:23

Si tratta di una studentessa del liceo sociale di Brunico che è risultata positiva al Covid-19. Né i suoi compagni, né il personale docente sono in quarantena, in quanto la ragazza nei giorni scorsi si trovava in quarantena preventiva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato