Contenuto sponsorizzato

Perdono il controllo dell'auto e finiscono nel bosco. Paura sopra Molveno per due donne

L'incidente è avvenuto poco prima delle 19. L'auto era sulla strada sterrata per Baita ai Fortini di Napoleone

Pubblicato il - 13 settembre 2019 - 21:03

MOLVENO. Hanno perso il controllo dell'auto e si sono cappottate per poi finire giù per una scarpata. Questa sera due ragazze si sono salvate per miracolo dopo un brutto incidente avvenuto sulla strada sterrata che conduce alla Baita ai Fortini di Napoleone. Il luogo è uno splendido rifugio che deve il suo nome alle tante fortificazioni che si trovano nella zona (realizzate durante l'impero Austro-Ungarico proprio per fermare l'avanzata di Napoleone) e vi si trova un ristorante. Le due donne si trovavano a bordo della loro auto e stavano cercando di raggiungere la zona (che si trova tra i boschi sopra il Lago di Molveno).

 

Erano quasi le 19. All'improvviso, però, forse a causa di qualche buca o del ghiaino hanno perso il controllo del mezzo. Per riportarlo in carreggiata hanno contro sterzato e l'auto poi è uscita di strada. E' quindi precipitata nella scarpata andando anche a scavalcare un sentiero che corre più sotto.

 

 

Fortunatamente, però, gli alberi hanno fatto da barriera e hanno bloccato la caduta del mezzo che è rimasto bloccato tra gli alberi. Sul posto sono subito arrivati i soccorsi: due ambulanze, i vigili del fuoco di Molveno e i carabinieri della locale stazione. Le due giovani non sono state trovate in pericolo di vita e non sono state necessarie le pinze idrauliche per liberarle dal mezzo. Erano, comunque, molto spaventate e sono state soccorse dai sanitari per i colpi subiti.

 

 

In queste ore sta salendo in quota l'autogrù dei vigili del fuoco di Trento per recuperare il veicolo rimasto a testa in giù nella scarpata.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 12:15

La Uil invita quindi il vescovo Lauro Tisi a valutare la possibile di cedere quel patrimonio che la curia non intende più utilizzare. Alotti: "Sarebbe un'ottima scelta dal punto di vista ambientale e sociale. Una soluzione per interrompere il consumo di suolo, incentivare i lavori di edilizia pubblica, le ristrutturazioni, e aumentare in modo rilevante l’offerta di alloggi"

23 settembre - 11:53

Ovunque si organizzano comitati intimoriti dall'arrivo della nuova tecnologia (anche a Dro dove sono state raccolte oltre 400 firme) e dal fatto che verranno installate nuove antenne per supportarla convinti che ciò aumenterà l'inquinamento elettromagnetico. In realtà è proprio il contrario. Ce lo spiegava l'ex direttore del nodo italiano degli Eit, Roberto Saracco, e ora lo spiega anche la principale associazione a tutela dei consumatori

23 settembre - 06:01

A Castello Tesino, venerdì sera, i tre sindaci della zona hanno organizzato una conferenza (molto partecipata a dimostrazione del fatto che la gente vuole essere informata) sul lupo ma non hanno avuto il supporto di nessun tecnico o assessore provinciale e, inconsapevolmente, hanno riportato anche alcune cose assurde (come che nella zona gli esemplari sarebbero ibridi, falsità totale) e alla fine la figura migliore l'ha fatta l'ex assessore Dallapiccola, presente in sala, che almeno ha portato la sua esperienza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato