Contenuto sponsorizzato

Risponde a un'inserzione online per una casa vacanze in montagna, ma l'inserzionista sparisce con la caparra. Nei guai un 28enne

Dopo l'accordo telefonico, una giovane ha versato 600 euro su una carta per assicurarsi l'appartamento per il periodo invernale. Ma il suo interlocutore è sparito. Denunciato

Pubblicato il - 10 aprile 2019 - 11:00

CAVALESE. Un annuncio su Internet per una casa a Canazei, in cui trascorrere il periodo invernale. Sarebbe iniziata così la vicenda che ha visto raggirata una giovane sarda e che ha visto denunciato un 28enne.

 

Attirata dall'annuncio online la ragazza avrebbe contattato l'inserzionista e avrebbe trovato con lui un accordo sul contratto d'affitto. Poi la giovane avrebbe versato una caparra di 600 euro tramite una ricarica su una carta, le cui coordinate le sarebbero state fornite dal suo interlocutore, che si sarebbe presentato con il nome di Pasquale.

 

Ma, da quel momento in poi, l'inserzionista sarebbe sparito e sarebbe risultato non più raggiungibile anche al cellulare. Alla giovane non è restato altro da fare che contattare i carabinieri. Quindi la denuncia (nel dicembre 2018) alla stazione di Canazei e, poi, i controlli dei militari.

 

Tutte le piste avrebbero condotto a un 28enne di origini campane residente nella provincia di Macerata. È stato denunciato a piede libero per truffa.

 

Un modus operandi, quello che ha visto vittima la giovane, che si vedrebbe sempre più spesso. Perciò i carabinieri della compagnia di Cavalese mettono in guardia gli utenti dei siti online e li invitano a verificare bene le inserzioni sui portali, evitando se possibile pagamenti su carte di credito ricaricabili.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 novembre - 11:50

Sono stati analizzati 2.388 tamponi per 494 test risultati positivi e un rapporto contagi/tamponi che si attesta al 20,7%. Altri 3 morti, il bilancio sale a 228 vittime in questa seconda ondata, il totale è di 523 decessi da inizio epidemia

28 novembre - 04:01

La questione approda in consiglio provinciale con un'interrogazione di Luca Zeni. Post pro Trump (assistito da Gesù nella sua battaglia), uno su Linkedin dove qualificandosi come capo gabinetto della Pat scrive di essere in missione per chiedere la grazia per la cessazione del virus di Whuan e poi la ''Q'' sul profilo, l’hastag acronimo “WWG1WGA” usato dagli adepti di questa frangia dell'ultradestra che si rifà a un cattolicesimo reazionario che in America (ma anche in Italia) si sta facendo spazio. Il consigliere chiede chiarezza

28 novembre - 11:15

Anche Trento si è svegliata tappezzata dai manifesti delle "Mascherine tricolori". L'obiettivo, questa volta, è Amazon. Tra inviti a sostenere i commercianti locali e a boicottare il colosso dell'e-commerce, in messaggi intrisi di nazionalismo e cospirazionismo, dietro c'è sempre l'estrema destra

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato