Contenuto sponsorizzato

Scontro frontale sulla SP 232, pezzi d'auto su tutta la carreggiata. Feriti due ragazzi di 29 anni

E' successo questa mattina attorno alle 7.30. Sul posto ambulanza 118 di Cavalese, la Croce Rossa di Moena, l' auto medica, i carabinieri di Predazzo, vigili urbani e 12  vigili del fuoco del corpo di Ziano di Fiemme

Pubblicato il - 09 dicembre 2019 - 09:39

ZIANO DI FIEMME. Sono due i ragazzi, entrambi di 29 anni, che questa mattina sono stati coinvolti in un incidente che è avvenuto sulla strada provinciale 232 nel bivio d'entrata a Ziano di Fiemme.

 

Si tratta di un frontale che ha fatto volare pezzi d'auto su tutta la carreggiata e un mezzo , dal forte impatto, si è fermato contro un segnale stradale.


L'incidente è avvenuto attorno alle 7.30. Sul posto ambulanza 118 di Cavalese, la Croce Rossa di Moena, l' auto medica, i carabinieri di Predazzo, vigili urbani e 12  vigili del fuoco del corpo di Ziano di Fiemme.


Il traffico è stato momentaneamente bloccato per consentire le cure sanitarie ai due giovani e rimuovere poi i veicoli incidentati e i pezzi sparsi sull'asfalto. I due feriti sono stati trasportati all'ospedale di Cavalese.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 gennaio - 13:22

I compagni di uscita hanno immediatamente interessato il Numero unico per le emergenze, ma si sono anche subito dati da fare per localizzare l'amico. In azione anche l'elicottero e le unità del soccorso alpino. Gli sportivi tutti dotati di Artva, pala e sonda

19 gennaio - 11:22

C'è un peggioramento per quanto riguarda la situazione negli ospedali. Oltre 7 mila test eseguiti in 24 ore tra tamponi molecolari e test antigenici. Sono 526 le vittime nella seconda ondata 

19 gennaio - 05:01

Antonio Ferro ha spiegato che una persona dopo aver ricevuto la prima dose ha registrato delle "parestesie" poi rientrate. Il direttore: "I benefici della vaccinazione sono senz'altro più importanti e rilevanti rispetto alle controindicazioni"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato