Contenuto sponsorizzato

Si deve vestire con abiti più sobri. Appostamenti e schiaffi alla fidanzata di 16 anni. A processo un 18enne

Il giovane  respinge l'accusa di stalking sulla fidanzata 16enne che gli viene imputata ma ammette alcuni episodi di aggressione  

Pubblicato il - 24 marzo 2019 - 08:38

TRENTO. Un mix di aggressioni verbali ma anche fisiche provocate dalla gelosia ma anche dalla volontà di imporre alla propria compagna un determinato abbigliamento. Vestiti che non devono far intravvedere alcuna forma. Vittima è una ragazza appena sedicenne che frequenta una scuola di Trento mentre l'aguzzino è un ragazzo oggi 18enne di origine marocchina.

 

I due si sono conosciuti quando entrambi erano ancora minorenni. Da subito è nata una storia ma poco dopo il legame è diventato asfissiante tanto da portare la ragazza a fuggire da casa. A partire da circa due anni fa sono iniziate ad arrivare le denunce da parte della madre della ragazza e il giovane, che teneva sempre più comportamenti aggressivi, a dicembre è stato anche arrestato in flagranza di reato a seguito dell'ennesima aggressione.

 

La ragazzina non riuscendo più ad andare avanti ha chiuso la storia ma il ragazzo ha iniziato a seguirla con veri e proprio appostamenti davanti scuola.

 

Ora il 18enne è finito a processo con l'accusa di stalking.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 luglio - 12:58

Dopo la discussione social e la capogruppo della Lega accusata di diffondere notizie incomplete e di risposte con affermazioni molto pesanti, il movimento femminile del Patt prende posizione. La Lega ribatte e il Pd solidarizza con le stelle alpine: "Basta con questo linguaggio offensivo e becero del carroccio. Non attaccano sul contesto, ma in base a quello che fa più presa sull'elettorato"

20 luglio - 06:01

La Pat in numerose occasioni ha ripetuto che l'orso è stato protagonista dell'80% delle predazioni totali da parte degli orsi e del 50% dei danni. Dati corretti ma che oggi (che siamo entrati in possesso dei Rapporti specifici che riguardano il plantigrado) possiamo tradurre in numeri: nel 2018, per esempio, ha ucciso 11 dei 13 bovini predati in totale da tutti i plantigradi a fronte di oltre 46.000 capi in provincia. Curiosità: il 26 settembre è stato investito da un furgone ma ha riportato pochissimi danni

20 luglio - 09:12

E' successo a porto San Nicolò. L'automobilista invece di entrare in un parcheggio ha sbagliato strada e si è trovato in ciclabile. Accortosi dell'errore ha fatto retromarcia 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato