Contenuto sponsorizzato

Si innamora di una prostituta e decide di convivere ma finisce nei guai per sfruttamento

A processo, nell'ambito di una indagine condotta dalla polizia che ha visto altre tre persone arrestate, è un trentenne. La difesa respinge le accuse classificando il comportamento come normale vita di coppia 

Pubblicato il - 31 gennaio 2019 - 08:52

TRENTO. Si è innamorato di una ragazza che faceva il mestiere più antico al mondo ed ora, però, si trova in un processo con l'accusa di favoreggiamento e sfruttamento alla prostituzione. A finire nei guai è un trentenne che si è innamorato di una prostituta con la quale ha anche deciso di vivere assieme.

 

Il tutto è successo tra le fine del 2016 e l'inizio del 2017 quando un'indagine della polizia ha visto finire nei guai quattro persone. Tra queste ci sarebbe il trentenne che però si dice essere innamorato della prostituta e di viverci assieme proprio per quello, ma anche di avere un lavoro e respinge le accuse di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Una versione confermata anche dalla donna.

 

Per l'accusa invece, ci sarebbero delle prove che confermerebbero lo sfruttamento: il pagamento di una bolletta con i soldi della donna, alcune ricariche telefoniche e un'entrata in discoteca. Il favoreggiamento, invece, sarebbe provato dal fatto che alcune volte l'uomo sarebbe andato a prendere la giovane perché si lamentava del freddo. Prove che vengono respinte dalla difesa che le classifica come normale vita di coppia.

 

Ieri in aula è stata sentita la ragazza, a fine marzo è prevista la sentenza.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 17:22
Sono stati analizzati 3.695 tamponi, 265 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,2%. Altri 12 decessi, il bilancio è di 236 morti in questa seconda ondata
29 novembre - 15:10

Dai primi fastidi alle settimane rinchiusa in casa. Ilaria, residente a Egna, racconta il suo viaggio nella lotta contro il Covid. Tra i più grandi ostacoli spiccano quelli mentali: "Mi sentivo psicologicamente demoralizzata perché credetemi, questa bestia prende tutto, pure la mente. Spero che la mia storia sia di aiuto a chi si trova nella mia stessa situazione"

29 novembre - 17:00

Una persona estratta dalla lamiere dell’auto con le pinze idrauliche. Il ferito trasportato in codice rosso all’ospedale. Sul posto sanitari vigili del fuoco e forze dell’ordine

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato