Contenuto sponsorizzato

Trovato con la carne rubata, 44enne condannato a 2 anni e 600 euro di multa

La carne era stata rubata in un furto avvenuto nel 2016 a Primiero. I ladri sono stati individuati dai carabinieri e sono a processo 

Pubblicato il - 21 luglio 2019 - 08:43

TRENTO. Una condanna a due anni di reclusione (pena sospesa) e 600 euro di multa. Questa la sentenza del processo che ha visto come imputato un uomo di 44 anni accusato di aver ricevuto (o acquistato) della carne rubata in una macelleria in Primiero.

 

Il furto risale al 2016. Due ladri erano riusciti ad entrare nella macelleria e dopo aver mangiato e bevuto vino se ne erano andati portandosi via con speck, salsicce di vari tipi, wurstel e anche coltelli e altra attrezzatura. Le indagini portate avanti dai carabinieri hanno permesso di individuare i ladri, due cittadini serbi che devono rispondere anche di altri furti. Uno dei due, in particolare, deve rispondere anche del furto di circa 3 mila euro fatto scassinando le slot di un locale e di aver rubato un mezzo nel vicentino.

 

Per il terzo soggetto, anche lui serbo, trovato in possesso della carne rubata in macelleria, la condanna a due anni con multa di 600 euro è già arrivata.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 13:16

L'ex assessore alla salute: ''Bene preoccuparsi di 'attenuare' l’immagine dei morti per Covid nei sacchi neri che sicuramente non è mediaticamente in linea con l’immagine che in Trentino 'siamo lontani dai numeri della primavera.. pochissimi casi in terapia intensiva', però forse spiegare al personale anche quale strategia di politica sanitaria si sta portando avanti e quale modello di riorganizzazione dei reparti, aiuterebbe a lavorare con maggiore serenità e consapevolezza''

29 ottobre - 11:30

In Alto Adige la situazione è molto difficile con centinai di casi al giorno e i decessi in continuo aumento. L'estate di ''non ce n'è Covid'' però pesa sulla percezione della gente e mentre il sistema si trova ad affrontare uno dei momenti più difficili dal dopoguerra e il sistema sanitario torna ad essere in affanno servono anche questi appelli

29 ottobre - 12:27

L'incidente è avvenuto all'altezza del casello di Rovereto Nord in direzione del Brennero. In azione la macchina dei soccorsi, disagi alla viabilità

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato