Contenuto sponsorizzato

Violento frontale in Val Rendena, otto giovani trasportati in ospedale

L'incidente è avvenuto intorno alle 15.40 lungo la strada statale 239 che da Madonna di Campiglio porta a Dimaro in Val di Sole. Sul posto tre ambulanze, elicottero, vigili del fuoco di Campiglio e le forze dell'ordine

Pubblicato il - 19 giugno 2019 - 18:15

CAMPIGLIO. Incidente frontale in Val Rendena, un furgonato si è scontrato con un'auto all'altezza di Campo Carlo Magno. Sono otto le persone rimaste coinvolte nello schianto.

 

L'incidente è avvenuto intorno alle 15.40 lungo la strada statale 239 che da Madonna di Campiglio porta a Dimaro in Val di Sole.

 

Poco prima dell'hotel Zeledria si è registrato un violento frontale e un'auto è finita a bordo carreggiata dopo l'impatto con un furgoncino.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, tre ambulanze, l'elicottero, i vigili del fuoco di Madonna di Campiglio e le forze dell'ordine per effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico. 

 

I pompieri e le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza e isolato l'area, mentre il personale sanitario ha prestato le cure ai feriti, tutti giovani.

 

Tanta paura, ma fortunatamente nessun giovane sembra in pericolo di vita, anche se tutti sono stati portati al pronto soccorso.  

 

Da Trento si è levato, infatti, in volo anche l'elicottero che ha fatto due giri per trasportare i due feriti un po' più gravi all'ospedale Santa Chiara di Trento.

 

Le altre sei persone sono state trasportate tra gli ospedali di Tione e Rovereto per accertamenti e approfondimenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 19:36

Tra i principali indiziati ci sono i cambiamenti climatici, in particolare il caldo di fine giugno che ha sicuramente influito negativamente sul raccolto di quest’anno. Ma secondo i 1400 olivicoltori del Garda Trentino “Condizioni simili non si sono mai verificate in precedenza”

21 ottobre - 19:11

Menù indubbiamente affascinante, complesso nel suo rigore, meditato, tecnicamente evoluto, ma per nulla complicato. Studiato con il carisma indiscutibile di un "maestro dei fornelli" oltre che persona colta. Affermazione non casuale: Alfio Ghezzi "vede" oltre il cibo, entra nella cultura più coinvolgente, quella con la "C" maiuscola

21 ottobre - 16:08

La richiesta arriva dalle associazioni ambientaliste (e non solo) praticamente al termine del primo anno di attività. Un anno che si è caratterizzato per le associazioni per ''una incredibile serie di dichiarazioni ed azioni che poco o nulla hanno a che fare con la tutela ambientale. Dichiarazioni e azioni che vanno anzi nella direzione contraria, con un ulteriore sfruttamento economico dell’ambiente e della natura''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato