Contenuto sponsorizzato

A casa del pensionato per chiedere di pagare il conto, ma lui estrae la pistola e li minaccia: arrestato

Il 59enne in pensione, dopo aver puntato la pistola contro i due operai, si è barricato in casa. I carabinieri intervengono con il negoziatore per convincere l’uomo a deporre le armi e uscire dall'abitazione

Foto d'archivio
Pubblicato il - 02 novembre 2020 - 16:05

VERONA. Mattinata movimentata in Centro storico a Verona dove un pensionato, classe 1961, ha dato in escandescenza quando due uomini si sono presentati nella sua abitazione chiedendo di essere pagati per i lavori svolti.

 

Stando a quanto ricostruito i due operai avrebbero eseguito una serie di lavori di manutenzione nella casa del 59enne, che però non riteneva di non dover pagare. Così per sbarazzarsi dei due uomini il pensionato ha estratto un’arma regolarmente detenuta.

 

Dopo essere fuggiti i due operai hanno chiesto l’intervento dei carabinieri che, arrivati sul posto, hanno potuto constatare il forte stato d’agitazione in cui versava il 59enne. Non potendo escludere la necessità di un intervento armato, i militari hanno messo in sicurezza la zona.

 

Grazie all’intervento del negoziatore è stato possibile convincere l’uomo ad arrendersi, evitando in questo modo che la vicenda finisse in tragedia. Il soggetto è stato denunciato per minaccia aggravata dall’uso delle armi, dopodiché è stato trasferito in ospedale per accertamenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 gennaio - 11:47

Nell'ultimo bollettino dell'Azienda sanitaria altoatesina, emergono 566 nuovi positivi e 7 decessi. Il bilancio delle vittime in questa seconda fase si attesta così a 537 morti. Crescono i dati dei ricoveri in area medica, dell'indice contagi/tamponi e degli isolamenti domiciliari

21 gennaio - 10:21

Il gelicidio sarebbe all'origine dell'incidente avvenuto attorno alle 6.35 all'imbocco della galleria dei Crozi, lungo la statale 47 della Valsugana. Sono 11 i mezzi coinvolti, tra cui un camion e un furgone, toccatisi dopo essere scivolati sul manto ghiacciato. 3 le persone ferite portate all'ospedale per accertamenti

21 gennaio - 10:48

La sera della sparizione, Benno Neumair si è recato ad Ora da un'amica dove ha trascorso la notte. Le videocamere hanno visto la sua macchina alle 21 a Bolzano e alle 22 nei pressi della galleria che porta a Laives. Per i carabinieri un tempo troppo lungo per percorrere una manciata di chilometri, il che lascia pensare ad una deviazione di strada

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato