Contenuto sponsorizzato

Appena 18enne e “coltivatore diretto” di cannabis, i carabinieri gli bussano alla porta e lo denunciano

Dopo aver fermato un 20enne con della marijuana in tasca i militari sono riusciti a farsi dire da dove provenisse

Pubblicato il - 13 December 2020 - 08:51

BOLZANO. Trovato con 1,6 grammi di marijuana i carabinieri riescono a risalire al spacciatore e a denunciarlo. A finire nei guai sono stati due giovani fermati dai Carabinieri di Chiusa.

 

Durante un servizio perlustrativo, i militari hanno fermato il ventenne e gli hanno trovato indosso la marijuana. A seguito di alcune domande sono riusciti a capire da dove provenisse la droga.

 

I carabinieri si sono quindi portati a casa del venditore, un giovane appena maggiorenne di Chiusa e hanno scoperto che era un “coltivatore diretto” di cannabis indica. In casa aveva infatti una pianta di cui è vietata la coltivazione a norma di legge, ma sono state trovate anche tre bilance elettroniche di quelle che gli spacciatori usano per pesare la “merce” e cinque grammi di “erba”.

 

Il giovane chiusano è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Bolzano per detenzione e produzione di stupefacenti, mentre il barbianese è stato segnalato al Prefetto per assunzione di stupefacenti.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 settembre - 20:14
Il sindaco di Castello-Molina di Fiemme dopo gli ultimi casi: "Non saprei dire se questa diffusione del coronavirus possa essere attribuito [...]
Cronaca
27 settembre - 21:23
Dopo una malattia si è spenta Nerina Biasiol. Addio alla cuoca che a Malgolo, frazione del Comune di Romeno, ha fondato una delle [...]
Cronaca
27 settembre - 17:57
Episodio è accaduto a Luca Di Leo e al suo Siberian Husky Axel durante una dog trekking dal passo Manghen al Lagorai. Il cane è stato morso alla [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato