Contenuto sponsorizzato

Bloccato in mezzo al torrente e spaventato, i vigili del fuoco salvano un capriolo

Il povero animale era bloccato in mezzo al torrente Avisio. I vigili del fuoco di Pozza di Fassa sono riusciti a raggiungerlo, portarlo in salvo e dopo averlo asciugato è stato liberato nel bosco 

Pubblicato il - 13 novembre 2020 - 08:36

POZZA DI FASSA. Era caduto nel torrente e la corrente non gli permetteva più di muoversi. Brutta disavventura per un povero capriolo che ieri pomeriggio è stato portato in salvo dai vigili del fuoco di Pozza.


A dare l'allarme sono stati alcuni passati che si sono accorti che il capriolo si trovava proprio sotto un ponte ed era ormai privo di forze. Sul posto, quindi, si sono portati immediatamente i vigili di Possa di Fassa con il gruppo specializzato nel soccorso in acqua e con l’autoscala distrettuale.


Raggiunto l'animale stanco e infreddolito è stato sollevato e trasportato  fuori dal torrente. Dopo un rapido controllo da parte dei servizi forestali, il capriolo è stato asciugato dai vigili del fuoco ed è stato poi rilasciato nel bosco.


 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 gennaio - 05:01

Ad alcuni sanitari, invece della prima dose del vaccino, è stata somministrata per errore una semplice soluzione fisiologica. Ora, anziché presentarsi per il richiamo dovranno essere sottoposti a un test sierologico per capire chi ha ricevuto il vaccino e chi no

21 gennaio - 19:47

Sono 279 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi, mentre sono 27 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

21 gennaio - 20:22

L'albergo su corso Rosmini nel centro storico della città della Quercia resta operativo e cerca di reggere un mercato profondamente stretto e diverso. Marco Zani: "Cerchiamo anche di mettere in rete le peculiarità della zona, la vicinanza del Monte Baldo, la Campana dei caduti e i musei, così come le tante possibilità offerte dalla Vallagarina. Ideato offerte speciali per fa lavorare anche il ristorante la sera"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato