Contenuto sponsorizzato

Chiude l'auto con le chiavi dentro e la figlia rimane intrappolata. Momenti di paura per una madre, ma c'è il lieto fine

Si è conclusa con un lieto fine e una foto che immortala la piccola con i suoi soccorritori, i vigili del fuoco di Ora, l'episodio avvenuto nella mattinata di martedì 25 agosto nel centro della Bassa Atesina. Una madre ha chiuso il proprio veicolo con dentro le chiavi, non potendo così più riaprirlo. All'interno c'era ancora la figlia. Dopo qualche minuto di angoscia, i pompieri sono però riusciti ad aprire il mezzo, liberando la bambina

Pubblicato il - 25 agosto 2020 - 11:52

ORA. Momenti di paura per una madre, questa mattina attorno alle 9 ad Ora, in Bassa Atesina. La figlia è infatti rimasta bloccata all'interno dell'auto, con le chiavi all'interno, mentre la chiusura centralizzata impediva l'apertura del mezzo, lasciandola così intrappolata.

 

 

Chiamati subito dalla donna, i vigili del fuoco del paese si sono precipitati sul posto, aprendo in pochi minuti il veicolo e, senza fare danni al mezzo, liberando la bambina. Dopo alcuni minuti d'agitazione, dunque, è arrivato il lieto fine, immortalato da una foto di ricordo della piccola con i suoi soccorritori.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

23 novembre - 18:32

Il tema è quello dell'apertura degli impianti per il periodo di Natale e Capodanno, ipotesi in questo momento bloccata da Roma. Nel tentativo di forzare una decisione diversa, la Provincia di Trento e quella di Bolzano, valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Piemonte hanno trovato un'intesa unanime sul protocollo di sicurezza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato