Contenuto sponsorizzato

Clima, ecco il bilancio 2020 dell'Alto Adige: temperature di un grado sopra la media e precipitazioni in crescita del 40%

L'Ufficio meteorologia e prevenzione valanghe dell'Agenzia per la protezione civile ha stilato un bollettino annuale del meteo in Alto Adige. Il 2020 si è caratterizzato per il 40% in più di precipitazioni, per le temperature calde e umide e per 3 eventi meteorologici estremi

Pubblicato il - 30 dicembre 2020 - 16:37

BOLZANO. Com'è stato dal punto di vista climatico questo anno 2020 in provincia di Bolzano? Le immagini e le esperienze dei residenti durante gli ultimi eventi meteorologici, vedi ad esempio l'inizio di dicembre, farebbero molto rapidamente arrivare alla conclusione che sia stato un annus horribilis.

 

Un anno terribile non solo per la questione pandemica, dunque, ma anche per la furia con cui il maltempo si è abbattuto sull'Alto Adige. Eppure, in sede di bilancio, il 2020 si caratterizza per essere stato un anno più caldo e più umido rispetto alla media. A dirlo è l'Ufficio meteorologia e prevenzione valanghe dell'Agenzia per la protezione civile.

 

In tutto il territorio, infatti, si sono registrate temperature superiori alla media di lungo periodo di circa un grado. Una situazione in linea con il resto del Paese, pertanto, dove il 2020 segna un +1.5º rispetto alla media (fonte: Osservatorio CittàClima di Legambiente). Quasi tutti i mesi, eccetto ottobre, sono stati infatti più caldi del solito, con il picco di temperatura registrato l'1 agosto a Ora (37,3º) – ricordiamo che l'Alto Adige è il territorio che ospita il Comune (Martello) dove si registra l'incremento di temperatura più rilevante degli ultimi 50 anni (+4,5º).

 

Il giorno più freddo, invece, è stato il 27 dicembre a Dobbiaco, dove si è toccata addirittura una punta di -17,3º. Tanta l'acqua, così come la neve, scese su tutta la provincia: in Alto Adige, nel 2020, ha piovuto e nevicato il 40% in più rispetto alla media di lungo periodo, con 3 episodi estremi a fine agosto, inizio ottobre e inizio dicembre. Al contrario, i mesi di gennaio, febbraio e novembre sono state piuttosto “avare” da questo punto di vista.

 

L'Ufficio meteorologia della Provincia ha tracciato la traiettoria mese per mese. Se gennaio, come detto, si è caratterizzato per un clima particolarmente secco e mite, anche febbraio ha proseguito in questo solco. Marzo è stato invece un mese coi valori nella media. Le temperature sono state in linea con il lungo periodo e anche per quanto riguarda le precipitazioni non ci sono state anomalie.

 

Aprile è stato caratterizzato da tempo primaverile, mentre a maggio ha cominciato a fare più caldo, con valori sopra alla media e precipitazioni al di sotto. Tutto nella norma a giugno, mentre a luglio il tempo ha cominciato a evolvere verso una situazione di caldo sopra alla media e di precipitazioni di rilievo. Luglio e agosto hanno infatti visto grandi temporali, tra cui un evento alluvionale a fine mese, primo dei 3 episodi estremi del 2020.

 

L'estate è parsa prolungarsi durante il mese di settembre, con molti giorni che hanno visto la colonnina del mercurio avvicinarsi ai 30º. È stato solamente negli ultimi giorni del mese che un fronte freddo con condizioni climatiche avverse ha causato uno stabile raffreddamento complessivo.

 

“Anomalia nell'anomalia”, il mese di ottobre si è discostato rispetto al trend del 2020, con temperature in questo caso non al di sopra, ma al di sotto delle media. Un secondo significativo evento meteo all'inizio del mese ha portato a colate di fango, forti venti e esondazioni. Più tranquillo, invece, il mese di novembre, con il sole che ha continuato a splendere, facendo registrare temperature decisamente fuori norma rispetto alla media.

 

Con l'inizio dell'inverno meteorologico il tempo è cambiato bruscamente e all'inizio di dicembre si è registrato un terzo evento di precipitazioni estreme. Straordinarie quantità di pioggia e neve hanno portato a chiusure stradale e a valanghe. La nevicata degli ultimi giorni ha infine coronato questo terribile 2020, coprendo il territorio sotto una consistente coltre bianca.

 

Le previsioni per l'imminente nuovo anno vedranno una vigilia soleggiata, con piccole eccezioni di nuvole a tratti. Farà ancora freddo, con punte massime attorno allo 0. Il giorno di Capodanno si muoveranno nuvole dense, con lievi nevicate durante il pomeriggio.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 settembre - 23:11
L'uomo è stato trovato ormai senza vita dai soccorritori dopo l'allarme lanciato dai familiari per un mancato rientro a casa. L'incidente è [...]
Cronaca
23 settembre - 19:36
Trovati 36 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 18 guarigioni. Sono 21 i pazienti in ospedale, di cui [...]
Cronaca
23 settembre - 19:02
Un minuto dopo il decollo da Folgaria si è verificato un guasto meccanico che ha determinato il distacco del portellone laterale destro. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato