Contenuto sponsorizzato

Donna incinta trovata morta in casa, sul corpo segni di violenza. Fermato il marito per omicidio pluriaggravato

Durante tutta la notte l'uomo di 38 anni è stato interrogato ma da parte sua nessuna risposta. Davanti alle contestazioni degli inquirenti si è chiuso in un assoluto silenzio. Valutato  il pericolo di fuga è stato disposto con decreto il fermo d’indiziato di delitto e il trasferimento in carcere

Pubblicato il - 31 gennaio 2020 - 08:01

BOLZANO. E' stato arrestato e portato in carcere nella notte il compagno della donna di 28 anni che ieri mattina è stata trovata senza vita riversa sul letto a Versciaco in Val Pusteria. (QUI L'ARTICOLO)

 

Dopo ore di interrogatorio i carabinieri di Bolzano e San Candido, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Bolzano, hanno proceduto con il fermo del marito.

 

L'uomo di trentotto anni, infatti, non ha fornito ai magistrati e agli investigatori una effettiva spiegazione di ciò che nel corso della notte è accaduto alla compagna.

 

Il corpo della donna riportava evidenti segni di violenza fisica, anche se al momento non è chiarita la causa effettiva della morte, che si potrà accertare solo a seguito di esame autoptico che verrà effettuato nei prossimi giorni.

 

La donna aspettava un bambino e assieme al compagno vivevano in un piccolo appartamento ora sotto sequestro.

 

Il trentottenne, davanti alle contestazioni degli inquirenti, rese precise dalle molteplici testimonianze raccolte tra amici e colleghi di lavoro del pakistano, si è chiuso in un assoluto silenzio, e quindi è stato indagato e gli è stato nominato un avvocato. L'indagato, però, non ha risposto ad alcuna domanda che gli è stata posta.

 

A questo punto, i sostituti procuratori intervenuti, considerati i gravi indizi a carico dell’indagato per il delitto di omicidio pluriaggravato, valutato  il pericolo di fuga, hanno disposto con decreto il fermo d’indiziato di delitto, immediatamente eseguito dai carabinieri.

 

Sottoposto a rilievi fotodattiloscopici e a visita medica, il presunto uxoricida è stato condotto al carcere di via Dante a Bolzano intorno alle 5 di questa mattina.

 

Ora il pubblico ministero chiederà al giudice per le indagini preliminari la convalida del fermo entro quarantotto ore da stanotte. Il GIP fisserà l'udienza di convalida entro le successive 48.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 05:01

Il presidente dell'Ordine dei medici, Marco Ioppi: "Sulla scuola si deve agire in modo sartoriale caso per caso. Annullare i Mercatini è stata una scelta di buonsenso e prevenzione. La stagione invernale va attentamente pianificata e gestita"

21 ottobre - 19:49

Purtroppo si registra anche un nuovo positivo a Cembra Lisignago dove si era sviluppato il più grosso focolaio legato alla popolazione residente che ha un rapporto dell'0,85% di positivi per residenti. Dato più alto nel comune vicino, ad Altavalle (1% di popolazione positiva). Altri tre comuni sopra lo 0,75%

21 ottobre - 20:14

La notizia è stata battuta da Reuters e ripresa in tutto il mondo. Il fatto sarebbe avvenuto in Brasile e la conferma arriva dall'Università di San Paolo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato