Contenuto sponsorizzato

Follia contro la polizia a Trento, prende a sassate le volanti e manda in frantumi lunotto e finestrino, poi si arrampica sull'auto per staccare l'antenna

L'allerta è scattata intorno alle 15 di oggi, giovedì 17 settembre, quando alcuni cittadini hanno segnalato che in via Torre Vanga all'altezza di piazza Dante un uomo era completamente fuori controllo: aveva già spostato alcuni tombini per poi creare pericolo alla circolazione, così come alle persone presenti in piazza

Pubblicato il - 17 September 2020 - 19:29

TRENTO. Altissima tensione in centro a Trento. Un 34enne prima ha spostato alcuni tombini, quindi ha creato pericolo per la circolazione stradale e per le persone presenti in piazza, quindi ha rotto il lunotto posteriore di una volante, il finestrino di un'altra auto della polizia lanciando alcuni sassi. Si è pure arrampicato sul veicolo per staccare l'antenna radio. E' stato arrestato per violenza, resistenza a pubblico ufficiale, tentate lesioni, danneggiamento aggravato, lancio di oggetti atti a offendere e attentato alla sicurezza stradale. 

 

L'allerta è scattata intorno alle 15 di oggi, giovedì 17 settembre, quando alcuni cittadini hanno segnalato che in via Torre Vanga all'altezza di piazza Dante un uomo era completamente fuori controllo: aveva già spostato alcuni tombini per poi creare pericolo alla circolazione, così come alle persone presenti in piazza.

 

La questura ha subito inviato due equipaggi per verificare la situazione e per organizzare il conseguente intervento di polizia. Il 34enne è stato ben presto identificato, in quanto già noto alle forze dell'ordine per denunce pregresse e per aver creato problematiche in passato

 

Il tunisino non si è però lasciato intimorire dall'arrivo degli agenti, anzi li attendeva in modo minaccioso: non appena le due volanti sono arrivate la situazione è ulteriormente degenerata, senza alcun motivo e ancor prima che gli operatori fossero scesi dalle volanti, il 34enne ha iniziato a scagliare con violenza inaudita dei grossi sassi precedentemente raccolti dalla sede stradale e occultati sotto gli indumenti. 

 

Il lunotto posteriore di una vettura e il finestrino posteriore di un'altra volante sono letteralmente finiti in frantumi. Non solo, il 34enne è riuscito inoltre a salire sopra l'abitacolo per staccare l'antenna per la ricezione radio ammaccando la carrozzeria superiore. 

 

Nonostante la concitazione, gli agenti sono riusciti comunque a evitare i bolognini, ma anche a bloccare il tunisino: messo in sicurezza, il 34enne è stato caricato all'interno dell'auto per il trasferimento in questura.

 

Ora deve rispondere per violenza, resistenza a pubblico ufficiale, tentate lesioni, danneggiamento aggravato, lancio di oggetti atti a offendere e attentato alla sicurezza stradale. Data la pericolosità della persona, i numerosi precedenti e il rischio di reiterazione del reato, l'uomo è stato arrestato e condotto in carcere a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 aprile - 16:25
Le operazioni di soccorso in corso. L'incidente è avvenuto all'altezza di Nogaredo ovest: chiusa in quel tratto l'arteria autostradale
Cronaca
15 aprile - 15:28
Terminato il lavoro della commissione. Una vicenda che è costata a Nava il ruolo di direttore per l'integrazione socio-sanitaria: medico di ruolo, [...]
Ambiente
15 aprile - 12:57
Su un campione di 252 aquile reali e avvoltoi raccolti feriti o morti in un'ampia area dell'Europa centro-meridionale negli ultimi anni, il 44% di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato