Contenuto sponsorizzato

Frane sui binari, bloccata la ferrovia. Rocce e rami hanno interrotto la linea per la Pusteria

L'Rfi ha attivato immediatamente tutte le misure necessarie per liberare la linea. Alfreider, ha sottolineato: "Nessuno è rimasto ferito e nessun convoglio ha subito danni: questa è la cosa più importante"

Foto archivio
Pubblicato il - 29 giugno 2020 - 15:31

BOLZANO. La linea ferroviaria della Pusteria è stata interrotta. Verso mezzogiorno si sono verificate alcune frane di rami e rocce sui binari della linea ferroviaria della Pusteria nelle località di Rio di Pusteria, Brunico, Vandoies e Valdaora.

 

La tratta per questo è stata chiusa al traffico ferroviario. Già qualche giorno fa il maltempo aveva provocato l'ostruzione dei binari per la caduta di rami e materiale roccioso. Nelle frane di questa mattina non è stato registrato nessun ferito ma ci sono danni materiali. L'Rfi ha attivato immediatamente tutte le misure necessarie per liberare la linea.

 

L'assessore provinciale alla mobilità, Daniel Alfreider, ha sottolineato: "Nessuno è rimasto ferito e nessun convoglio ha subito danni: questa è la cosa più importante". In loco sono stati immediatamente attivati interventi di ripristino. "I luoghi interessati dalle frane saranno oggetto di un'attenta analisi da parte di Rfi in collaborazione con i tecnici specializzati per una rapida messa in sicurezza delle aree. Se necessario provvederemo alla riapertura della linea in condizioni di sicurezza nel più breve tempo possibile" ha aggiunto Alfreider.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 04:01

Mentre i positivi continuano a scendere, per la comunicazione ufficiale, siamo andati ad analizzare i dati completi per capire se anche i positivi agli antigenici calano. Ecco il focus su una decina di comuni con il confronto rispetto a una settimana fa. Ebbene se Pergine ha ridotto i contagiati attivi di 129 unità e Baselga di Piné è scesa, fortunatamente, sotto il 3% soglia critica per la ''zona rossa'' in molte altre realtà il totale di positivi è aumentato per un dato globale che si mostra stabile 

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato