Contenuto sponsorizzato

Lavora nell'ufficio provinciale per i permessi provvisori di guida e falsifica un documento per poter usare l'auto. Nei guai un 47enne

E' successo in Alto Adige e l'uomo è stato denunciato a seguito di una indagine che ha portato a scoprire anche come avesse già usato il documenti falsi durante alcuni controlli 

Pubblicato il - 02 October 2020 - 14:31

BOLZANO. Non aveva i requisiti psicofisici per guidare ma lavorando nell'ufficio provinciale che si occupa di rilasciare i permessi provvisori di guida, ha pensato bene di farsene uno falso per utilizzare l'auto.

 

E' successo in Alto Adige e l'uomo è stato individuato grazie alle indagini portate avanti dai carabinieri di Sarentino che hanno denunciato un 47enne del posto per falso in atto pubblico.

 

L'uomo, con precedenti di polizia per violazioni al codice della strada, avrebbe infatti falsificato un permesso di guida provvisorio, redigendolo egli stesso grazie al fatto di essere impiegato presso l’ufficio della Provincia che si occupa proprio del rilascio dei permessi provvisori di guida, in modo tale da poter circolare con la propria autovettura, pur essendo sprovvisto di patente, revocata dall’anno 2011 per mancanza di requisiti psicofisici.

 

I militari dell’Arma hanno accertato anche come l’uomo abbia esibito il documento in occasione di alcuni controlli indicando sull’atto pubblico falso di essere in possesso di un documento di abilitazione alla guida polacco, in attesa di conversione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 gennaio - 17:53
Nelle ultime 24 ore sono state confermate anche 13 positività a conferma dei test antigenici effettuati nei giorni scorsi. Sono state registrate 4 dimissioni e 78 guarigioni
25 gennaio - 17:09

Giovedì 28 gennaio i sindacati incontreranno la proprietà di Athesia e la Sie per discutere del futuro dei lavoratori de Il Trentino, lo storico giornale di via Sanseverino chiuso di punto in bianco lo scorso 15 gennaio. "In Italia esistono gli Olivetti e gli imprenditori che distruggono. A voi la scelta di stare in una o nell'altra categoria"

25 gennaio - 17:12

E' uno dei ponti più importanti che ci sono al confine tra Lombardia e Trentino. Siamo tra Lodrone e Bagolino e da anni il consigliere Marini chiede risposte alla Pat: ''L’unica realtà tangibile è che il ponte nuovo, ultimato nel 2017 al prezzo di alcuni milioni di euro pubblici, non è mai stato aperto, mentre quello del 1906 che tiene in piedi praticamente tutto il traffico abbisogna di interventi urgenti perché ormai cade a pezzi''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato