Contenuto sponsorizzato

Lo portano in questura ma scappa dalla finestra del bagno per non fare l'alcoltest: denunciato un 23enne

Il ragazzo era stato fermato nel centro di Belluno alla guida dell'auto e, in evidente stato di alterazione da alcol gli agenti lo avevano portato in questura per i controlli

Pubblicato il - 21 febbraio 2020 - 17:43

BELLUNO. Stava guidando la sua Punto quando è stato fermato dalla polizia che subito hanno notato che il giovane era in stato di alterazione. Lo hanno portato in questura per i controlli e lui ha preferito saltare dalla finestra. I fatti sono successi a Belluno. Il ragazzo, un 23enne, stava guidando in evidente stato di ubriachezza in centro alla città quando una volante lo ha fatto accostare.

 

Compreso che il ragazzo non era pienamente cosciente hanno deciso di portarlo in questura per i controlli. A quel punto, però, il giovane ha chiesto di andare in bagno ed è saltato da una finestra alta un paio di metri, dandosi alla fuga. Un poliziotto, però lo ha visto, lo ha rincorso e riportato in questura. Risultato: ha rimediato la denuncia non solo per guida in stato ebbrezza ma anche per resistenza a pubblico ufficiale.

 

L'alcol test, infatti, ha dato esito positivo: il giovane aveva un tasso dello 0,8 e così gli è stata ritirata la patente, oltre a ricevere la denuncia. A.G. 36 anni  è stato invece fermato e controllato nella zona di Caleipo. Le verifiche hanno dato esito positivo, la strumentazione ha segnato 1,5 grammi, patente ritirata e sospensione da 6 mesi ad 1 anno (con decurtazione di 10 punti).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 aprile - 06:01

In questi giorni, complici le festività di Pasqua, sarebbe dovuta partire la volata per entrare a pieno regime nella stagione estiva. Ma si naviga giocoforza a vista nell'incertezza generale, si cercano strategia e si ragiona sul futuro. Il presidente di Asat, Gianni Battaiola: "Ancora troppo incognite. Intanto puntiamo sulla formazione, non perdiamo i contatti con i clienti e analizziamo il mercato. Ma tanto dipende dalle norme di salute pubblica"

04 aprile - 19:55

Il presidente in conferenza stampa ha detto che per lui da lunedì si parte ma mentre Kompatscher e Zaia prima hanno distribuito i dispositivi e poi hanno fatto l'ordinanza in Trentino ancora manca tutto. E se nelle farmacie le mascherine scarseggiano il paradosso è che i guanti si potrebbero comprare proprio nei supermercati che, però, domani sono chiusi e lunedì non dovrebbero più essere frequentati senza i guanti

04 aprile - 19:38

Le vittime negli ospedali del sistema trentino sono 3 donne e 3 uomini. Sono 1.601 le persone in isolamento domiciliare, 151 in Rsa mentre i casi complessivi riguardano 741 persone, 151 nelle case di cura e 14 in strutture intermedie. Sono 301 i pazienti ricoverati senza ventilazione, 52 in semi-invasiva e 81 in ventilazione invasiva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato