Contenuto sponsorizzato

Paura a Riva del Garda, fiamme all'Hotel Brione, i titolari: ''Stiamo bene, grazie ai vigili del fuoco: i migliori al mondo''

Le fiamme sono partite dall'appartamento dei gestori posizionato al terzo piano dell'edificio. A far scattare l'allarme anche le finestre che sono scoppiate a causa del calore emanato dal rogo

Pubblicato il - 17 giugno 2020 - 20:21

RIVA DEL GARDA. "Fortunatamente stiamo tutti bene, l'hotel non ha subito danni e gli oggetti, a differenza della salute, si possono aggiustare". Così i titolari dell'hotel Brione in via Rovereto a Riva del Garda (Qui articolo). 

 

L'allerta è scattata nel pomeriggio di oggi, mercoledì 17 giugno, quando una densa colonna di fumo nero si è levata in cielo e quindi si è sviluppato un incendio. 

 

Le fiamme sono partite dall'appartamento posizionato al terzo piano dell'edificio. A far scattare l'allarme anche le finestre che sono scoppiate a causa del calore emanato dal rogo.

 

Tempestivo l'arrivo dei vigili del fuoco di Riva del Garda, coordinati dal comandante Graziano Boroni, e del corpo di Arco, così come dei permanenti di Trento, dei carabinieri e della polizia per isolare e mettere in sicurezza l'area e consentire l'intervento della macchina dei soccorsi. Si è portato sul posto anche il sindaco Adalberto Mosaner

 

Secondo le prime ricostruzioni, il rogo è partito dalla cucina dell'appartamento per poi propagarsi rapidamente alle altre stanze.  

 

Da subito si è provveduto a staccare la corrente dello stabile, così come a raffreddare con una lancia i locali facendo entrare il getto da una finestra posta sul retro.

 

Un'altra squadra, poco dopo, è entrata dalla porta d'ingresso per spegnere le fiamme e completare l'evacuazione dei fumi. Il brusco raffreddamento ha portato allo sfondellamento delle pignatte in laterizio del solaio di copertura.

 

Fortunatamente non ci sono feriti o intossicati, la riapertura dell'hotel è in agenda per domani, mentre nell'appartamento, i danni sono ingenti, non era presente nessuno. Diverse le unità in campo per fronteggiare e circoscrivere l'incendio.

 

Un'operazione delicata e lunga per le dimensioni del rogo ma anche per evitare che qualche scintilla potesse scappare per interessare qualche altro edifico limitrofo. 

 

L'incendio è stato spento ma sono in corso gli ultimi interventi tra la bonifica del materiale e il controllo delle temperature, anche per escludere la presenza di eventuali focolai pronti a ripartire.

 

Intanto i proprietari della struttura ricettiva rassicurano tutti e ringraziano i pompieri intervenuti in forze per gestire l'emergenza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 settembre - 05:01

I deputati Sutto e Binelli alle comunali hanno raccolto rispettivamente 45 e 113 preferenze, avrebbero dovuto tirare la volata ma alla fine sono stati trascinati in Consiglio dai candidati locali. Male le candidate sindache leghiste Cattoi ad Ala, Ceccato a Lavis e Parisi a Comano: nessuna supera supera il 30%

25 settembre - 20:18

La mappa del contagio comune per comune. Oggi in Alto Adige è stata chiusa la prima scuola della regione per un focolaio tra gli studenti

25 settembre - 19:15

Preoccupa il ritorno dei contagi, soprattutto in vista della stagione invernale e sulle piste da sci. Il consigliere del Patt Dallapiccola deposita un’interrogazione: Finora questa Giunta non ha dato dimostrazione di particolare prontezza di riflessi e di efficacia nelle risposte ai problemi che via via si presentano”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato