Contenuto sponsorizzato

Paura a Riva del Garda, fiamme all'Hotel Brione, i titolari: ''Stiamo bene, grazie ai vigili del fuoco: i migliori al mondo''

Le fiamme sono partite dall'appartamento dei gestori posizionato al terzo piano dell'edificio. A far scattare l'allarme anche le finestre che sono scoppiate a causa del calore emanato dal rogo

Pubblicato il - 17 giugno 2020 - 20:21

RIVA DEL GARDA. "Fortunatamente stiamo tutti bene, l'hotel non ha subito danni e gli oggetti, a differenza della salute, si possono aggiustare". Così i titolari dell'hotel Brione in via Rovereto a Riva del Garda (Qui articolo). 

 

L'allerta è scattata nel pomeriggio di oggi, mercoledì 17 giugno, quando una densa colonna di fumo nero si è levata in cielo e quindi si è sviluppato un incendio. 

 

Le fiamme sono partite dall'appartamento posizionato al terzo piano dell'edificio. A far scattare l'allarme anche le finestre che sono scoppiate a causa del calore emanato dal rogo.

 

Tempestivo l'arrivo dei vigili del fuoco di Riva del Garda, coordinati dal comandante Graziano Boroni, e del corpo di Arco, così come dei permanenti di Trento, dei carabinieri e della polizia per isolare e mettere in sicurezza l'area e consentire l'intervento della macchina dei soccorsi. Si è portato sul posto anche il sindaco Adalberto Mosaner

 

Secondo le prime ricostruzioni, il rogo è partito dalla cucina dell'appartamento per poi propagarsi rapidamente alle altre stanze.  

 

Da subito si è provveduto a staccare la corrente dello stabile, così come a raffreddare con una lancia i locali facendo entrare il getto da una finestra posta sul retro.

 

Un'altra squadra, poco dopo, è entrata dalla porta d'ingresso per spegnere le fiamme e completare l'evacuazione dei fumi. Il brusco raffreddamento ha portato allo sfondellamento delle pignatte in laterizio del solaio di copertura.

 

Fortunatamente non ci sono feriti o intossicati, la riapertura dell'hotel è in agenda per domani, mentre nell'appartamento, i danni sono ingenti, non era presente nessuno. Diverse le unità in campo per fronteggiare e circoscrivere l'incendio.

 

Un'operazione delicata e lunga per le dimensioni del rogo ma anche per evitare che qualche scintilla potesse scappare per interessare qualche altro edifico limitrofo. 

 

L'incendio è stato spento ma sono in corso gli ultimi interventi tra la bonifica del materiale e il controllo delle temperature, anche per escludere la presenza di eventuali focolai pronti a ripartire.

 

Intanto i proprietari della struttura ricettiva rassicurano tutti e ringraziano i pompieri intervenuti in forze per gestire l'emergenza.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 giugno - 19:10
Vertice tra Provincia, Upipa e Spes per l’analisi delle richieste che sono arrivate dal mondo delle case di riposo. L'assessora Stefania [...]
Cronaca
18 giugno - 18:58
Il sindacato dei giornalisti del Trentino Alto Adige incassa una vittoria (''parziale'') sul fronte della condotta antisindacale da parte della [...]
Cronaca
18 giugno - 16:15
Lo ha annunciato il ministero per la Salute prolungando anche le misure di ingresso da India Bangladesh e Sri Lanka
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato