Contenuto sponsorizzato

Rischia di cedere il controsoffitto, paura all'istituto don Milani. Intervengono i vigili del fuoco

L'allarme è stato lanciato ieri sera e l'area è stata messa in sicurezza. Il personale ha notato un cedimento dei pannelli e la cause è l'allentamento di un tirante 

Pubblicato il - 14 febbraio 2020 - 13:00

ROVERETO. Sono intervenuti i vigili del fuoco di Rovereto ieri sera al primo piano dell'istituto Don Milani a causa del cedimento di un controsoffitto.

 

E' successo al termine delle lezioni serali mentre il personale stava effettuando un giro di controllo nella scuola e si è accorto che una parte del controsoffitto stava cedendo. La zona è quella che si trova vicina alle macchinette del caffè e degli snack.

 

Immediatamente è stato avvertito il dirigente scolastico che ha a sua volta dato disposizioni per chiedere l'intervento dei vigili del fuoco. L'area è stata messa in sicurezza e successivamente i vigili hanno provveduto a togliere i pannelli del soppalco pericolanti. E' stato riscontrato un problema che riguarda un tirante si è allentato.

 

Sul posto sono poi intervenuti anche i tecnici della provincia per verificare la situazione e ripristinare la sicurezza dell'area.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 04:01

Una seconda ondata del coronavirus che sembra aver preso la direzione di un andamento più ''standardizzato'' per la diffusione di un'epidemia che solitamente si propaga e dovrebbe avere tassi maggiori nelle zone più popolate. E infatti Trento, questa volta sta facendo registrare dei dati molto alti di contagio. In ottobre triplicati i casi di settembre: quasi 10 mila positività da inizio epidemia

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 20:14

L'appello dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Bisogna cambiare la strategia di sanità pubblica, chiunque presenti una sindrome influenzale si metta in isolamento fino ai risultati dei test"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato