Contenuto sponsorizzato

Scontro auto - moto, una donna sbalzata contro un muro ha perso la vita

L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio a Pescantina. Nulla da fare purtroppo per una 76enne di Rovereto, ferito il conducente della moto

Pubblicato il - 20 settembre 2020 - 08:06

ROVERETO. E' una donna di 76 anni originaria della Germania ma residente a Rovereto la vittima del tremendo incidente che è avvenuto ieri pomeriggio a Pescantina nel veronese. La donna, Barbel Grau, si trovava in sella ad una moto assieme ad un altro uomo di 71 anni.

 

L'incidente è avvenuto lungo via Mirandola e secondo una prima ricostruzione il conducente della moto non si sarebbe accorto che l'auto che li precedeva stava svoltando a sinistra e l'impatto è stato inevitabile.

 

La donna è stata sbalzata dal sellino della moto ed è andata a sbattere contro un muro. Un impatto tremendo. Immediatamente è stato dato l'allarme ma all'arrivo dei soccorsi la 76enne era già morta. L'uomo di 71 che si trovava in moto assieme è rimasto invece ferito ed è stato trasportato all'ospedale Borgo Trento. Soccorsa anche la donna in stato di shock alla guida dell'auto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 13:55

Il vicepresidente della provincia di Bolzano ha fatto l'annuncio sui social. E pensare che in Trentino il primo cittadino del capoluogo è stato attaccato proprio dalla Giunta provinciale per la scelta presa ieri. Per Failoni ''danno enorme per l'economia della città di Trento e per l'immagine dell'intero Trentino''

20 ottobre - 09:55

Un uomo 66enne alla guida della sua Alfa Romeo si è schiantato contro un muretto a Bardolino. Perso il controllo del mezzo, ha sbandato e si è scontrato contro una recinzione, rimanendo incastrato. Sul luogo i vigili del fuoco lo hanno estratto con le pinze idrauliche, consegnandolo poi alle cure dei medici

20 ottobre - 14:08

Il vertice tra le Federcalcio regionali delle scorse ore ha portato a sospendere il calcio a 5 sul territorio, molto per la recrudescenza dell'epidemia e tanto anche per la difficoltà nel conciliare le diverse procedure in materia "quarantena" delle Aziende sanitare, le regole sull'utilizzo di docce e spogliatoio in Alto Adige

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato