Contenuto sponsorizzato

Scontro tra quattro auto: 6 persone coinvolte, anche un 92enne e un 20enne. Diverse le unità dei soccorsi in azione

Si è verificato uno scontro tra quattro vetture all'altezza del bivio tra Bedollo e Brusago. Sei le persone coinvolte: due donne di 57 anni, un uomo di 92 anni, un 20enne, un 62enne e un 31enne. In azione ambulanza di Trentino Emergenza e quella della Croce rossa italiana di Sover, i vigili del fuoco di Bedollo e il corpo di Baselga di Pinè e i carabinieri

Pubblicato il - 25 luglio 2020 - 21:23

BEDOLLO. Uno scontro tra quattro auto, 6 persone coinvolte e 2 feriti trasferiti in ospedale. Questo il bilancio dell'incidente sull'Altipiano di Pinè.

Si è verificato uno scontro tra quattro vetture all'altezza del bivio tra Bedollo e Brusago. Sei le persone coinvolte: due donne di 57 anni, un uomo di 92 anni, un 20enne, un 62enne e un 31enne. 

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, l'ambulanza di Trentino Emergenza e quella della Croce rossa italiana di Sover, i vigili del fuoco di Bedollo e il corpo di Baselga di Pinè e i carabinieri per effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico.

 

Tanta paura e qualche botta, ma fortunatamente i feriti non sembrano aver riportato gravi conseguenze nell'impatto. 

Sono 2 le persone trasferite agli ospedali di Borgo e Cavalese per accertamenti e approfondimenti, mentre le altre persone sono uscite praticamente illese dall'abitacolo.

 

Un'operazione comunque lunga, la circolazione è stata chiusa per permettere l'intervento della macchina dei soccorsi tra cure, rilievi e pulizia della sede stradale.

 

In azione anche la carrozzeria Tessadri di Montesover per la rimozione dei mezzi incidentati.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 05:01

Una famiglia si trova da martedì scorso tutta a casa in attesa dell'esito del tampone della figlia che da scuola, lunedì, era tornata con il raffreddore. E se ancora non è arrivata l'influenza e i primi raffreddori e mal di gola stanno arrivando proprio in questi giorni cosa succederà con il peggiorare della situazione? Sono sufficienti i tamponi a tenere sotto controllo la situazione?

29 settembre - 08:22

Da Parigi a Madrid l'ondata di virus non si ferma. In Germania è stato individuato un nuovo focolaio dopo una festa in famiglia fatta in un appartamento 

28 settembre - 18:59

Secondo l'Fp Cgil, dal 2013 sarebbero 102 i divulgatori (10 nell'ultimo mese) che hanno abbandonato il principale museo trentino per condizioni di lavoro inaccettabili. Orari non rispettati, contratti peggiorativi, competenze non riconosciute, alcune delle questioni al centro delle rivendicazioni di un settore in stato d'agitazione da ormai un anno

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato