Contenuto sponsorizzato

Tensione a Trento, valigetta abbandonata davanti al Commissariato del Governo. Zona isolata e intervento degli artificieri

Si trattava di un beauty case rigido chiuso con del nastro isolante posizionato sotto una panchina davanti a uno dei luoghi sensibili della città. Subito è scattata la misura di emergenza: l'area è stata isolata e la valigetta è stata fatta brillare

Pubblicato il - 05 August 2020 - 18:16

TRENTO. Una valigetta abbandonata, lasciata nei pressi del palazzo del Commissariato del Governo e l'allarme che scatta con allontanamento dei presenti e realizzazione di una cintura di sicurezza e poi lo scoppio controllato della stessa. Si sono vissuti attimi di tensione questo pomeriggio in corso 3 Novembre quando alla sala operativa della questura veniva segnalata la presenza di una beauty case rigido chiuso con nastro isolante sotto un panchina posizionato proprio davanti a uno dei luoghi sensibili della città (il Commissariato del Governo). 

 

Subito è scattato l'allarme con il piano di tutela della zona, al fine di prevenire eventuali situazioni pericolose. Le volanti hanno, quindi, bloccato le vie adiacenti e con l’ausilio della polizia locale hanno isolato il luogo del ritrovamento della valigetta mettendo in sicurezza traffico e pedoni.

 

Sul posto, subito dopo il ritrovamento, sono giunti il commissario del Governo Lombardi e il vicario del questore Di Ruscio. Nel frattempo gli artificieri della polizia di stato, immediatamente allertati, giungevano in corso 3 Novembre per verificare gli eventuali pericoli connessi all’intervento. Dopo le valutazione e la messa in sicurezza delle persone e delle strutture decidevano di far brillare la valigetta. A seguito dello scoppio controllato il contenuto della valigetta (delle sfere contenenti della polvere bianca), in apparenza non pericoloso, veniva recuperato e sequestrato per le valutazioni dell’autorità giudiziaria. 

 

La celerità dell’intervento e l’immediata azione degli artificieri ha permesso di chiarire nel breve una situazione che non solo poteva essere potenzialmente pericolosa, ma poteva creare un disagio notevole per la cittadinanza.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
21 aprile - 17:05
I Verdi contro Savoi: “Il Consiglio regionale non può accettare queste parole sessiste, se non diamo un segno questi insulti non cesseranno [...]
Cronaca
21 aprile - 16:22
Dopo il video che Beppe Grillo ha caricato sul web per difendere il figlio indagato per violenza sessuale di gruppo, sono state tante le [...]
Cronaca
21 aprile - 16:18
Sono stati analizzati 2.635 tamponi tra molecolari e antigenici. Oggi 22 casi tra over 60 e 25 contagi tra giovani e ragazzi in età scolare
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato