Contenuto sponsorizzato

Tragedia dopo il lancio con la tuta alare, Fabrizio Paciocco è stato trovato senza vita

Il 46enne, originario di Torino, si è lanciato dai monti Lessini. A dare l'allarme gli amici che non hanno più avuto sue notizie 

Pubblicato il - 31 ottobre 2020 - 08:12

ROVERETO. Forse un malore oppure una manovra sbagliata. Fabrizio Paciocco è morto dopo essere andato a sbattere violentemente contro le rocce con la sua tuta alare.

 

E' successo nella giornata di ieri dopo il lancio dai Lessini che guardano sulla valle dell'Adige. Fabrizio era da solo e non si conosce ancora il motivo esatto della tragedia.

 

A lanciare l'allarme sono stati degli amici che lo stavano seguendo in diretta tramite cellulare. Dopo il lancio, però, non ha più dato alcuna sua notizia. Per questo chi lo stava seguendo ha dato l'allarme. Verso mezzogiorno si è alzato in volo l'elicottero da Mattarello e sono iniziate le ricerche. E' stato individuato prima il mezzo parcheggiato del 46enne e poi successivamente, purtroppo, il corpo sul territorio di Borghetto in prossimità del confine con il Veneto.

 

Per lui, purtroppo, nulla da fare. I soccorsi sanitari hanno potuto solamente constatarne la morte.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 18:30

Il Trentino chiede date certe al Governo e ribadisce la sua volontà di aprire gli impianti, ovviamente ai turisti prima che ai residenti. Intanto però oggi si contano altri 8 morti e il totale della seconda ondata sale a 257 mentre le persone in terapia intensiva restano 44 

01 dicembre - 19:16

Da oggi tutti i pazienti oncologici che hanno la necessità di sottoporsi alle sedute di chemioterapia, ma anche di ricevere supporto psicologico, devono recarsi al Santa Chiara. "Il tema sanità è sempre stato cavalcato delle varie forze politiche di governo e quando nel 2018 sentivo parlare di cambiamento mi chiedevo a che cosa si alludesse. Ora l’ho capito: cambiamento per la Giunta significa togliere servizi, significa risparmiare, significa tagliare, significa sanità Trento-centrica"

01 dicembre - 19:49

Sono 450 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 156 positivi a fronte dell'analisi di 2.026 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,7%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato