Contenuto sponsorizzato

Tragedia in casa a Salorno. Bimbo di 2 anni muore travolto da un mobile da cucina

Tragico incidente domestico in una casa di Salorno. Un bambino di appena 2 anni è stato travolto da un mobile. I genitori hanno chiamato i soccorsi ma per il piccolo non c'è stato nulla da fare

Pubblicato il - 23 November 2020 - 16:53

SALORNO. Tragico incidente nella mattinata di lunedì 23 novembre a Salorno. Un bimbo di appena due anni è rimasto schiacciato da un mobile della cucina.

 

L’incidente, avvenuto attorno alle 11 e immediatamente i genitori hanno chiamato i soccorsi, giunti tempestivamente sul posto e precipitatisi nell'appartamento. Il bambino, però, già al momento dell'arrivo dei sanitari non dava alcun segno di vita. Elitrasportato all’ospedale di Bolzano con il Pelikan 1, purtroppo per lui non c’è stato nulla da fare.

 

Sul luogo della tragedia giungevano Croce bianca e carabinieri, che indagano sulle dinamiche dell'incidente fatale.

 

Dalle prime ricostruzioni il piccolo si sarebbe arrampicato su un mobile o avrebbe tirato a sé un cassetto facendolo sbilanciare. A quel punto il mobile gli è crollato non lasciandogli scampo. Il bimbo avrebbe compiuto tre anni a gennaio. Al momento non ci sono ipotesi di reato al vaglio delle forze dell'ordine e non si è disposta l'autopsia.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 January - 19:18

Nella conferenza stampa straordinaria organizzata dalla giunta provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher si è detto sconcertato dalla scelta del Cts di trasformare l'Alto Adige in zona rossa. "Abbiamo inviato una lettera a Roma. Sulla base dei dati confermiamo con l'ordinanza di stasera la zona gialla"

15 January - 19:30

Sono tantissime le prese di posizione (di partiti e istituzioni) in favore della testata ma colpiscono, in particolare, le dichiarazioni di Fugatti (che si dice ''sorpreso''), dei sindacati (che ancora parlano di ''investimento'' riferendosi all'operazione predatoria compiuta sull'editoria locale da parte di Athesia) e dell'Ordine dei Giornalisti (che esprime la sua ''solidarietà''). Ora si pensi ai giornalisti ma non si dimentichino i collaboratori esterni e i fotografi che da una vita lavorano per poche decine di euro al giorno mettendoci tutto quel che hanno

15 January - 18:35

Il direttore sanitario dell'Apss, Antonio Ferro spiega: "Preoccupa il livello di occupazione dei posti letto negli ospedali". Il presidente della Provincia chiede ancora "senso di responsabilità" ai trentini 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato