Contenuto sponsorizzato

Tragedia in montagna, muore un 18enne. Gabriele Comis è scivolato su un pendio ghiacciato e ha perso la vita

E' successo nel bellunese. Il giovane era assieme ad un amico per una escursione quando è rimasto vittima dell'incidente

Pubblicato il - 21 gennaio 2020 - 08:58

SANTO STEFANO DI CADORE. Tragedia nel bellunese. Un giovane studente, Gabriele Comis, 19 anni il prossimo agosto, originario di San Candido in provincia di Bolzano, ha perso la vita durante una escursione.

 

Il ragazzo, assieme ad un amico, stava facendo una escursione in direzione Monte Col. Si trovava in località Bosconero nei pressi del sentiero Cai 331 quando, ad un certo punto, secondo le prime ricostruzioni, è scivolato su un pendio ghiacciato precipitando per circa dieci metri.

 

Immediatamente è stato dato l'allarme e sul posto si sono portati il Soccorso alpino della guardia di finanza e il personale sanitario che non ha potuto far altro che constatare la morte del ragazzo.

 

La salma del giovane è stata recuperata e trasportata presso camera mortuaria di Santo Stefano di Cadore a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

QUI AGGIORNAMENTO

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 10:49

Il presidente della Lega trentina attacca Governo “politici che fanno schifo” e sindacati “parassiti”. L’unico che si salva è Fugatti “che con coraggio e senso di responsabilità corregge il dogma di Conte dalle braghe onte”. La replica di Grosselli: “Un commento? Non serve. Bastano i dati dell’epidemia e la curva stimata qualora le misure non dovessero risultare efficaci”

28 ottobre - 11:55

Tovaglie e stoviglie stese a terra per una manifestazione ordinata e silenziosa: “Vogliamo ribadire con chiarezza che il settore dei pubblici esercizi e della ristorazione sta soffrendo in modo pesantissimo le limitazioni imposte dalla normativa anti-covid”

28 ottobre - 11:00

Il 39enne gambiano è stato fermato in Piazza Dante mentre consegnava della marijuana a un cittadino italiano, anche lui bloccato dagli agenti. Poi, però, in questura è scoppiato il parapiglia. Ecco cosa è successo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato