Contenuto sponsorizzato

Allarme per una fuoriuscita di gas, a Riva chiusa una via ed evacuato uno stabile. L'intervento dei vigili del fuoco

La situazione è stata risolta in poco tempo, si è scoperto un contatore che "girava" troppo velocemente rispetto ad un utilizzo normale e lo si è chiuso in via precauzionale, simultaneamente si è staccata anche la corrente

Foto Vvf Riva
Foto Vvf Riva
Pubblicato il - 24 gennaio 2021 - 07:46

RIVA. Una via cittadina completamente chiusa e l'evacuazione di uno stabile. Pomeriggio di lavoro quello che ha visto ieri impegnati a Riva del Garda i vigili del fuoco a causa di una fuoriuscita di una grossa fuoriuscita di gas.

 

L'allarme è stato lanciato da diversi cittadini e nel corso del pomeriggio i vigili sono riusciti ad individuare esattamente la posizione della fuoriuscita del gas.

 

Attirati da alcuni operai che lavoravano in uno stabile nelle vicinanze dell'incrocio tra viale Martiri e viale Dante si è riusciti ad individuare la fonte della fuga di gas. Si è scoperto un contatore che "girava" troppo velocemente rispetto ad un utilizzo normale e lo si è chiuso in via precauzionale, simultaneamente si è staccata anche la corrente.

Subito è stata creata una zona di sicurezza chiudendo di fatto una via cittadina ed il relativo marciapiede oltre ad evacuare completamente il fabbricato. Scoperta l'ubicazione dell'utenza si è provveduto a perlustrarne le vicinanze con l'esplosimetro (uno strumento con una sorta di "naso" che indica la concentrazione di gas, in questo caso metano, presente in quel momento nell'ambiente) mentre con un motoventilatore si poneva in sovrapressione il giroscale per evacuare il gas presente. L'esplosimetro indicava livelli allarmanti di concentrazione.

 

Dopo mezz'ora di ventilazione la situazione è migliorata. Sono stati perlustrati tutti gli appartamenti. Sul posto, in supporto, il tecnico reperibile della società che gestisce la distribuzione del gas, una pattuglia di polizia locale, di carabinieri e di polizia ed il sindaco di Riva del Garda Cristina Santi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 marzo - 15:03

Il sindaco di Pergine-Valsuagana contro chi non rispetta le regole anti-Covid: “Domenica ho ricevuto decine di chiamate, messaggi e video di cittadini per segnalare assembramenti di persone, molte senza mascherina, che dimostrano solo la mancanza di responsabilità nei confronti innanzitutto dei propri familiari anziani”

08 marzo - 15:10

Il giovane, alla presenza dei suoi avvocati, ha ammesso le sue responsabilità in merito al decesso dei genitori Peter Neumair e Laura Perselli.  La vicenda è iniziata il 4 gennaio scorso 

08 marzo - 13:59

A limitare la possibilità di autodeterminarsi e il concetto stesso di libertà, esistono anche realtà come le associazioni pro life e contesti universitari come il Campus bio-medico di Roma, un policlinico privato e cattolico ma accreditato con il Servizio sanitario nazionale. Negli scorsi mesi, per esempio, le strade di Trento sono state percorse da camion vela che promuovevano la nuova campagna di Pro Vita & Famiglia e alcuni muri della città accolgono ancora manifesti antiabortisti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato