Contenuto sponsorizzato

Campagna vaccini, Trentino agli ultimi posti in Italia per popolazione protetta e dosi utilizzate. Ecco l'analisi per fasce d'età

Mentre il resto del Paese ha aperto a tutti e corre in tutte le fasce d'età in Trentino solo dalla scorsa settimana si è scesi sotto la soglia dei 50 anni di età. Il problema è che entrambe le giustificazioni date per spiegare la ''strategia trentina'' cadono analizzando i numeri: il Trentino avrà anche ricevuto meno dosi degli altri ma le sta usando comunque meno, in proporzione, rispetto al resto d'Italia e starà concentrando i suoi sforzi sulla popolazione più anziana ma senza avere numeri da primato in quasi nulla

Di Luca Pianesi - 08 giugno 2021 - 06:01

TRENTO. Sempre più giù e mentre nel resto del Paese si moltiplicano le iniziative per vaccinare tutti e vaccinare sempre, in Trentino, finalmente, da oggi sono partite almeno le prenotazioni per gli ultra 40enni. La Provincia di Trento è penultima per residenti vaccinati in Italia con solo la Sicilia a fare peggio, ultima per residenti vaccinati con le due dosi ed è penultima anche per dosi utilizzate rispetto a quelle ricevute: ne ha inoculate solo l'87% contro una media italiana che viaggia sul 90%, con solo la Sardegna a fare peggio con l'84,1% di dosi utilizzate. 

 


 

I dati di Gimbe e della presidenza del consiglio dei ministri, di fatto, mostrano come la ''strategia trentina'' stia arrancando sotto tutti i punti di vista e se è vero quello che sostenevano Segnana e Fugatti, che il Trentino è tra gli ultimi territori in Italia per dosi ricevute (ammettendo, indirettamente, la gravissima colpa di essere stati tra i peggiori amministratori in Italia nell'ottenere il numero di dosi necessario) è anche vero che il Trentino è il penultimo territorio italiano per capacità di utilizzo delle dosi ricevute e quindi viene da chiedersi perché Roma dovrebbe inviare più dosi se poi non vengono inoculate.

 


 

Regge poco anche l'altra spiegazione, data dal direttore dipartimento prevenzione Ferro anche a il Dolomiti, quella che è vero si fanno meno dosi ma ci si sta concentrando molto sulle fasce più anziane per mettere in sicurezza le categorie più a rischio. Addirittura Antonio Ferro ha commentato al riguardo che bisognerebbe dare una medaglia al Trentino per la strategia adottata. Eppure, considerando il fatto che solo ieri si è aperto agli over 40 in Provincia di Trento, mentre nel resto d'Italia si vaccinano gli over18 da settimane e da qualche tempo anche i minorenni, i numeri sugli over80, over70 e over60, almeno, dovrebbero essere da assoluto primato.

 

Secondo l'ultimo report dell'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali il primato non c'è sotto nessuna voce.

Analizziamo le fasce d'età:

 

Over 80 prima dose: Trentino 8° posto in Italia come la scorsa settimana, l'ha ricevuta il 95,7% di questa popolazione (la scorsa settimana era il 94,03%). Il podio: Veneto (99,74%), Toscana (99,49%) e Umbria (98,87%). Ultimi tre posti: Campania (85,74%), Calabria (80,9%), Sicilia (80,57%).

Over 80 ciclo completo: Trentino 10° posto in Italia (la scorsa settimana eravamo al 12°) con l'85,32% di popolazione protetta (sette giorni fa era il 78,02%). Il podio: Umbria (92,65%), Emilia Romagna (91,74%), Toscana (90,89%). Ultimi tre posti: Marche (72,85%), Calabria (72,23%), Sicilia (70,8%).

 

Popolazione 70-79 prima dose: Trentino 11° posto in Italia mentre la scorsa settimana era al 6° posto (si è passati solo dall'84,65% all'attuale 86,4%). Il podio: Puglia 91,65%, Umbria 89,69%, Molise 89,16%. Ultimi tre posti: Alto Adige 77,95%, Friuli Venezia Giulia 77,52%, Sicilia 72,03%.

Popolazione 70-79 anni ciclo completo: Trentino 5° posto in Italia mentre la scorsa settimana eravamo ultimi (si è passati da una copertura di solo il 14,8% della popolazione all'attuale 43,73%). Podio: Valle d'Aosta 52,78%, Liguria (48,33%), Lazio (45,6%). Ultimi tre posti: Molise (28,2%), Friuli Venezia Giulia (22,78%), Umbria (18,2%).

 

Popolazione 60-69 prima dose: Trentino 8° posto in Italia mentre la scorsa settimana eravamo al 5° (si è passati dal 75,22% al 78,57%). Il podio: Puglia (85,02%), Lazio (82,8%), Lombardia (82,14%). Ultimi tre posti: Friuli Venezia Giulia (69,24%), Basilicata (67%), Sicilia (63,1%).

Popolazione 60-69 ciclo completo: Trentino 21° posto (penultimi in Italia) con solo il 22% coperto ma meglio della scorsa settimana quando eravamo all'ultimo posto con il 6,85%. Il podio: Emilia Romagna 37,68%, Veneto 37,7%, Alto Adige 36,6%. Ultimi tre posti: Liguria 23,7%, Trentino 22%, Sardegna 21,63%

 

Popolazione 50-59 prima dose: Trentino 3° posto in Italia mentre la scorsa settimana era al (si è passati dal 56,96% al 66,69%). Il podio: Molise 69,52%, Campania (67,86%, Trentino (66,69%). Ultimi tre posti: Liguria (41,86%), Basilicata (46,5%), Toscana (41,56%).

Popolazione 50-59 anni ciclo completo: ultimo posto in Italia confermata la posizione della scorsa settimana (si è passati dall'8,56% al 12,57%). Podio: Campania (30,31%), Lombardia (26,46%), Basilicata (25,47%). Ultimi tre posti: Sardegna 15,65%, Veneto (14,55%), Trentino (12,57%)

 

Popolazione over 40 Trentino ultimo sia sulle prime che sulle seconde dosi ma la campagna è stata aperta solo da giovedì per i 45-49 e da ieri per i 40-44. Intanto in Alto Adige hanno già coperto il 50,13% della popolazione, in Campania il 49,24% e in Molise il 42,87% con prima dose e con seconda dose la Basilicata il 21,39%, la Puglia il 17,07% e l'Alto Adige il 17,04%.

 

Questo il grafico con il confronto con la media nazionale per le diverse voci


 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 giugno - 06:01
L'avvocato di Milano ha lavorato al provvedimento depositato nel 2019 dalla senatrice trentina che ora chiederà di farlo ripartire: ''Non si [...]
Cronaca
20 giugno - 20:46
L'uomo, classe '63, era scomparso da alcune ore e l'allarme era stato dato dai gestori della struttura dove alloggiava. Trovata la macchina [...]
Cronaca
20 giugno - 18:31
Fatale un malore per un 58enne di Monselice in provincia di Padova. L'allerta è scattata in val di Maso, poco lontano dall'abitato di Cesuna nel [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato