Contenuto sponsorizzato

Campagna vaccini, Trentino agli ultimi posti in Italia per popolazione protetta e dosi utilizzate. Ecco l'analisi per fasce d'età

Mentre il resto del Paese ha aperto a tutti e corre in tutte le fasce d'età in Trentino solo dalla scorsa settimana si è scesi sotto la soglia dei 50 anni di età. Il problema è che entrambe le giustificazioni date per spiegare la ''strategia trentina'' cadono analizzando i numeri: il Trentino avrà anche ricevuto meno dosi degli altri ma le sta usando comunque meno, in proporzione, rispetto al resto d'Italia e starà concentrando i suoi sforzi sulla popolazione più anziana ma senza avere numeri da primato in quasi nulla

Di Luca Pianesi - 08 June 2021 - 06:01

TRENTO. Sempre più giù e mentre nel resto del Paese si moltiplicano le iniziative per vaccinare tutti e vaccinare sempre, in Trentino, finalmente, da oggi sono partite almeno le prenotazioni per gli ultra 40enni. La Provincia di Trento è penultima per residenti vaccinati in Italia con solo la Sicilia a fare peggio, ultima per residenti vaccinati con le due dosi ed è penultima anche per dosi utilizzate rispetto a quelle ricevute: ne ha inoculate solo l'87% contro una media italiana che viaggia sul 90%, con solo la Sardegna a fare peggio con l'84,1% di dosi utilizzate. 

 


 

I dati di Gimbe e della presidenza del consiglio dei ministri, di fatto, mostrano come la ''strategia trentina'' stia arrancando sotto tutti i punti di vista e se è vero quello che sostenevano Segnana e Fugatti, che il Trentino è tra gli ultimi territori in Italia per dosi ricevute (ammettendo, indirettamente, la gravissima colpa di essere stati tra i peggiori amministratori in Italia nell'ottenere il numero di dosi necessario) è anche vero che il Trentino è il penultimo territorio italiano per capacità di utilizzo delle dosi ricevute e quindi viene da chiedersi perché Roma dovrebbe inviare più dosi se poi non vengono inoculate.

 


 

Regge poco anche l'altra spiegazione, data dal direttore dipartimento prevenzione Ferro anche a il Dolomiti, quella che è vero si fanno meno dosi ma ci si sta concentrando molto sulle fasce più anziane per mettere in sicurezza le categorie più a rischio. Addirittura Antonio Ferro ha commentato al riguardo che bisognerebbe dare una medaglia al Trentino per la strategia adottata. Eppure, considerando il fatto che solo ieri si è aperto agli over 40 in Provincia di Trento, mentre nel resto d'Italia si vaccinano gli over18 da settimane e da qualche tempo anche i minorenni, i numeri sugli over80, over70 e over60, almeno, dovrebbero essere da assoluto primato.

 

Secondo l'ultimo report dell'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali il primato non c'è sotto nessuna voce.

Analizziamo le fasce d'età:

 

Over 80 prima dose: Trentino 8° posto in Italia come la scorsa settimana, l'ha ricevuta il 95,7% di questa popolazione (la scorsa settimana era il 94,03%). Il podio: Veneto (99,74%), Toscana (99,49%) e Umbria (98,87%). Ultimi tre posti: Campania (85,74%), Calabria (80,9%), Sicilia (80,57%).

Over 80 ciclo completo: Trentino 10° posto in Italia (la scorsa settimana eravamo al 12°) con l'85,32% di popolazione protetta (sette giorni fa era il 78,02%). Il podio: Umbria (92,65%), Emilia Romagna (91,74%), Toscana (90,89%). Ultimi tre posti: Marche (72,85%), Calabria (72,23%), Sicilia (70,8%).

 

Popolazione 70-79 prima dose: Trentino 11° posto in Italia mentre la scorsa settimana era al 6° posto (si è passati solo dall'84,65% all'attuale 86,4%). Il podio: Puglia 91,65%, Umbria 89,69%, Molise 89,16%. Ultimi tre posti: Alto Adige 77,95%, Friuli Venezia Giulia 77,52%, Sicilia 72,03%.

Popolazione 70-79 anni ciclo completo: Trentino 5° posto in Italia mentre la scorsa settimana eravamo ultimi (si è passati da una copertura di solo il 14,8% della popolazione all'attuale 43,73%). Podio: Valle d'Aosta 52,78%, Liguria (48,33%), Lazio (45,6%). Ultimi tre posti: Molise (28,2%), Friuli Venezia Giulia (22,78%), Umbria (18,2%).

 

Popolazione 60-69 prima dose: Trentino 8° posto in Italia mentre la scorsa settimana eravamo al 5° (si è passati dal 75,22% al 78,57%). Il podio: Puglia (85,02%), Lazio (82,8%), Lombardia (82,14%). Ultimi tre posti: Friuli Venezia Giulia (69,24%), Basilicata (67%), Sicilia (63,1%).

Popolazione 60-69 ciclo completo: Trentino 21° posto (penultimi in Italia) con solo il 22% coperto ma meglio della scorsa settimana quando eravamo all'ultimo posto con il 6,85%. Il podio: Emilia Romagna 37,68%, Veneto 37,7%, Alto Adige 36,6%. Ultimi tre posti: Liguria 23,7%, Trentino 22%, Sardegna 21,63%

 

Popolazione 50-59 prima dose: Trentino 3° posto in Italia mentre la scorsa settimana era al (si è passati dal 56,96% al 66,69%). Il podio: Molise 69,52%, Campania (67,86%, Trentino (66,69%). Ultimi tre posti: Liguria (41,86%), Basilicata (46,5%), Toscana (41,56%).

Popolazione 50-59 anni ciclo completo: ultimo posto in Italia confermata la posizione della scorsa settimana (si è passati dall'8,56% al 12,57%). Podio: Campania (30,31%), Lombardia (26,46%), Basilicata (25,47%). Ultimi tre posti: Sardegna 15,65%, Veneto (14,55%), Trentino (12,57%)

 

Popolazione over 40 Trentino ultimo sia sulle prime che sulle seconde dosi ma la campagna è stata aperta solo da giovedì per i 45-49 e da ieri per i 40-44. Intanto in Alto Adige hanno già coperto il 50,13% della popolazione, in Campania il 49,24% e in Molise il 42,87% con prima dose e con seconda dose la Basilicata il 21,39%, la Puglia il 17,07% e l'Alto Adige il 17,04%.

 

Questo il grafico con il confronto con la media nazionale per le diverse voci


 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 30 settembre 2022
Telegiornale
30 Sep 2022 - ore 22:49
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
02 ottobre - 19:47
L'assessore provinciale e leader de La Civica, Mattia Gottardi, sulle fibrillazioni: "Nessuna tensione, succede dopo ogni elezione". E su Mario [...]
Cronaca
02 ottobre - 20:08
Lettera di Anna Raffaelli (già consigliera comunale e componente della Commissione Sport del Comune di Trento) e Lally Salvetti [...]
Cronaca
02 ottobre - 18:59
E' successo al campo sportivo di Ala a un ragazzino di 13 anni. La piattaforma in plexiglas si sarebbe rotta e lui sarebbe caduto da un'altezza di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato