Contenuto sponsorizzato

Circonvallazione ferroviaria di Trento, parla Facchin (IL VIDEO). Il progetto di Rfi arriva al ministero: ''Consente uno sviluppo sostenibile ed inclusivo dei territorio''

Rfi descrive l'opera come un ''intervento trainante di iniziative che generano valore in senso più ampio, accelerando dinamiche di crescita economica, sociale e turistica, con particolare attenzione all’ambiente, sia a scala locale che sovracomunale, contribuendo al miglioramento della qualità della vita, all’incentivazione della mobilità sostenibile, al potenziamento della vivibilità turistica del territorio''. Ora Rfi dovrà avviare la procedura di dibattito pubblico. Facchin: ''Chi critica adesso lo fa in maniera fine a sé stessa''

Di Luca Pianesi e Marco Todarello - 13 October 2021 - 18:46

TRENTO. La circonvallazione ferroviaria di Trento per l'alta velocità passa al vaglio del ministero delle infrastrutture. La notizia arriva proprio nel giorno in cui un gruppo di cittadini, “Rete dei cittadini”, che raccoglie chi, dentro e fuori dai comitati, ha cercato di organizzare momenti informativi sul progetto. si è espressa in maniera molto critica definendolo “uno sfregio alla città, passeranno 260 treni merci al giorno, uno ogni 6 minuti” (QUI ARTICOLO).

 

E tra le critiche mosse dal comitato c'è anche quella che l'amministrazione non starebbe coinvolgendo la cittadinanza a sufficienza. In particolare Martina Margoni, presidente Comitato San Martino e Buonconsiglio, ha evidenziato le carenze di un progetto di cui si conoscono ancora pochissimi dettagli. “Il nostro obiettivo è chiedere alle istituzioni forme adeguate di coinvolgimento e di valutare altre ipotesi. D’altra parte parliamo di un cantiere ferroviario che occuperà spazi importanti in città e durerà per almeno 10 anni perché secondo noi è tecnicamente impossibile rispettare la scadenza del 2026”. 

 

In realtà il Comune di Trento ha già allestito TrentoLab, al piano terra di Torre Mirana per mostrare a tutti i cittadini ''La città e la ferrovia: un progetto integrato per la rigenerazione urbana'' che rappresenta una sintesi del lavoro portato avanti nel primo semestre del 2021 dal ''Progetto mobilità e rigenerazione urbana'' del Comune di Trento. Il ''nostro'' Marco Todarello proprio in questi spazi ha incontrato l'assessore competente Facchin e il capoufficio riqualificazione urbana del Comune Franco Voltolini. Nella videonotizia nell'immagine di copertina il primo ha spiegato che ''la partecipazione diventa attiva se è informata altrimenti è pura critica fine a sé stessa'' aggiungendo che grazie a questi interventi ''la città diventerà più vivibile e si alzerà la qualità della vita per tutti''. 

 

Rete Ferroviaria Italiana, nel frattempo, come detto, ha trasmesso alla Commissione nazionale per il dibattito pubblico e al Ministero delle Infrastrutture - Consiglio superiore dei Lavori pubblici il progetto di fattibilità tecnica ed economica della Circonvallazione ferroviaria di Trento avviando così l'iter previsto per l'approvazione. Il progetto sarà condiviso anche con il Comune di Trento quando il Consiglio superiore dei Lavori pubblici avrà accertato che la documentazione trasmessa da Rfi sia completa ed esaustiva (per questa prima verifica sono previsti 15 giorni, a meno che non si verifichi la necessità di ulteriori integrazioni). A quel punto, quando il progetto supererà questo esame preliminare, Rete Ferroviaria Italia procederà alla richiesta di Valutazione di impatto ambientale e di verifica preventiva di interesse archeologico. Sarà inoltre convocata la Conferenza dei servizi per l'approvazione del progetto, che quindi diventerà pubblico.

 

La normativa stabilisce che Rfi avvii fin da ora la procedura di dibattito pubblico provvedendo alla scelta di un coordinatore del dibattito, che sarà individuato dall’elenco di esperti nella gestione dei processi partecipativi istituito dall'apposita Commissione nazionale. Il coordinatore, sulla scorta di un dossier di progetto fornito da Rfi, elaborerà entro 15 giorni dall'incarico un progetto di dibattito pubblico stabilendo i temi di discussione, il calendario degli incontri e le modalità di partecipazione. Inoltre eventualmente potrà richiedere integrazioni e modifiche al dossier di progetto. Al termine della fase del dibattito pubblico, il coordinatore dovrà redigere una relazione conclusiva facendo emergere tutte le posizioni in campo.

 

Appena disponibile, il progetto di fattibilità tecnica ed economica della Circonvallazione ferroviaria sarà naturalmente illustrato in Consiglio comunale e sarà approfondito nei suoi vari aspetti anche avvalendosi di TrentoLab.

 

Nella lettera che accompagna la trasmissione del progetto, Rfi descrive così l'opera: "La realizzazione della Circonvallazione ferroviaria di Trento nella fase di esercizio consentirà il sostanziale annullamento degli impatti, reali e potenziali, oggi generati sul centro urbano dal transito delle merci. Il progetto consente uno sviluppo sostenibile ed inclusivo dei territori in cui si inserisce, in quanto intervento trainante di iniziative che generano valore in senso più ampio, accelerando dinamiche di crescita economica, sociale e turistica, con particolare attenzione all’ambiente, sia a scala locale che sovracomunale, contribuendo al miglioramento della qualità della vita, all’incentivazione della mobilità sostenibile, al potenziamento della vivibilità turistica del territorio, allo sviluppo di attività logistiche e dell’occupazione, alla riqualificazione urbana e fruibilità del territorio".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 ottobre - 12:45
La situazione è paradossale. In un Paese che è stato attraversato da crisi economiche, sociali, che fa i conti con la mafia, che si misura [...]
Cronaca
16 ottobre - 09:56
Stanno nascendo in diverse zone d'Italia e anche in Alto Adige dove esiste uno zoccolo duro di chi è contrario alla vaccinazione. A Gais in un [...]
Economia
15 ottobre - 22:06
Manifestazione martedì 26 ottobre per chiedere la giusta attenzione ai comparti pubblici, alla sanità, alla scuola e alla formazione [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato