Contenuto sponsorizzato

Due ordigni bellici trovati a Mori, saranno fatti esplodere a Brentonico. Ecco l'area che sarà evacuata

L'operazione di brillamento avverrà mercoledì sette aprile. Verrà fatta evacuare un'area di 1900 metri dalle ore 9 alle 16

Pubblicato il - 02 aprile 2021 - 12:45

BRENTONICO. Mercoledì 7 aprile 2021 in località Bordina, strada Brentegana, avverrà l'operazione di disinnesco di due ordigni bellici della I Guerra mondiale.

 

Si tratta, secondo le informazioni fornite, di due granate che sono state trovate nella zona di Mori.

 

“Di solito questi ordigni – ha spiegato il sindaco di Brentonico, Christian Perenzoni – venivano fatti esplodere in alcune zone ad hoc sul territorio di Folgaria. Essendoci però ancora molta neve si è deciso di scegliere una zona di Brentonico”.

 

L'area scelta è quella in località Bordina e mercoledì 7 aprile, quando avverrà il brillamento dei due ordigni, si è deciso, per motivi di sicurezza, di evacuare l'area per un raggio di 1900 metri. Per questo la zona, le strade e i sentieri coinvolti all'interno di questo raggio saranno interdetti dalle 9 alle 16.


“Non dovrebbero essere coinvolte molte persone – spiega Perenzoni – e nell'area ci sono alcune attività che però al momento sono chiuse. Si è scelto per sicurezza di evacuare la zona fino alle 16 ma è probabile che i lavori di disinnesco finiscano anche prima”.

 

Nell'operazione sono coinvolti oltre al Genio Guastatori di Trento, i carabinieri, la forestale, la polizia locale e i vigili del fuoco di Mori e di Brentonico oltre ai permanenti.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
03 dicembre - 05:01
Diversi i nodi da affrontare e l'apertura degli impianti in val di Non non è garantita. Le criticità legate ai costi energetici ma manca anche [...]
Politica
02 dicembre - 20:39
Dopo le rivelazioni del sindaco Finato si allungano le ombre sul progetto per il Nuovo ospedale di Cavalese. Ora Cia chiede conto del ruolo avuto [...]
Cronaca
02 dicembre - 15:54
Il Centro in via Dogana 1 ha iniziato ad accogliere le vittime di violenza dai primi anni 2000, partendo da 92 arrivando a 335 nel 2021. [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato