Contenuto sponsorizzato

Incendio in casa, Giulio Castelletti è morto intossicato dal fumo

La tragedia è avvenuta ieri mattina in via Leonardo da Vinci a Borgo Sacco. Inutili purtroppo i tentativi di rianimazione 

Pubblicato il - 24 January 2021 - 09:02

ROVERETO. Si chiama Giulio Castelletti di 68 anni l'uomo che ieri mattina è morto nel rogo che è scoppiato nel suo appartamento al primo piano in via Leonardo da Vinci (Qui l'articolo). E' morto a causa del fumo che non gli ha più permesso di respirare.

 

L'allarme è stato lanciato attorno alle 5.30. E' stato proprio lui a chiedere aiuto gridando dalla finestra di casa. I vicini sentendo le grida hanno immediatamente dato l'allarme e sul posto in pochi secondi si sono portati i vigili del fuoco e i soccorsi sanitari.

 

La casa in poco tempo si era riempita di fumo e Giulio, all'arrivo dei vigili e dei soccorritori, è stato trascinato fuori. Immediatamente sono state avviate la manovre di rianimazione ma per lui nulla da fare. Il fumo respirato non gli ha dato scampo.

 

Il rogo non ha intaccato altri alloggi secondo le prime analisi le fiamme potrebbero essere partite da un cortocircuito in salotto ma saranno le verifiche portate avanti dai carabinieri a stabilire le cause certe della tragedia.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 March - 19:50

E' emerso un focolaio allo studentato, 8 ragazzi a San Bartolameo sono risultati positivi e sono in corso in particolare le verifiche su un’altra quarantina di persone. Non si esclude che la diffusione di Covid sia riconducibile a una variante

05 March - 18:56

Ha frequentato una scuola di moda e dopo un periodo di gavetta, la 25enne è rimasta senza occupazione a causa della crisi innescata dall'emergenza Covid-19 ma non si è persa d'animo. Cecilia Bianchi: "Lavoravo in un negozio di tendaggi ma vista la situazione difficile mi sono ritrovata a casa. A quel punto ho iniziato a riflettere sul mio futuro con maggiore forza e ho deciso di rimettermi in gioco con energia con una mia attività"

05 March - 17:58

Il presidente della Provincia conferma che a livello di classificazione non cambia nulla rispetto alla passata settimana nonostante l'Rt sia in crescita e l'incidenza sia tra le più alte d'Italia e sia la terza peggiore per occupazione delle terapie intensive

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato