Contenuto sponsorizzato

Manutenzione nelle scuole: il Comune approva progetti per oltre 2,7 milioni di euro in tre istituti

Riguarderanno la scuola primaria Fratelli Pigarelli a Gardolo, le medie Argentario e la scuola elementare di Ravina i progetti preliminari approvati in linea tecnica dalla Giunta per la manutenzione degli istituti: sul tavolo oltre 2,7 milioni di euro in totale

Pubblicato il - 30 August 2021 - 15:35

TRENTO. Lavori di manutenzione nelle scuole: approvati in linea tecnica dalla Giunta comunale i progetti preliminari per la primaria Fratelli Pigarelli a Gardolo, le medie Argentario e l'elementare di Ravina. Gli importi complessivi dei lavori (che verranno curati dal servizio Gestione fabbricati) saranno, rispettivamente, 600mila, 950mila e 1,2 milioni di euro, per un totale di risorse messe sul tavolo di oltre 2,7 milioni.

 

Il primo intervento riguarda la scuola primaria Fratelli Pigarelli a Gardolo, dove verranno sostituiti i serramenti metallici, che presentano un semplice vetrocamera montato sulla parte metallica con cerniere ormai logorate dall’uso, con una notevole dispersione termica sia nel periodo invernale sia nel periodo estivo, anche perché prive di tapparelle ed elementi oscuranti nella parte esterna. I nuovi serramenti in alluminio saranno dotati di vetrata di sicurezza con triplo vetro, con gas argon basso emissivo e vetro selettivo. La posa dei nuovi serramenti sarà arretrata di una decina di centimetri rispetto alla posizione attuale per poter inserire dei frangisole in alluminio che consentono di arrestare il calore trasmesso dai raggi solari all’esterno dell’involucro edilizio diminuendo così il calore che viene trasmesso internamente alle aule per una miglior vivibilità dei luoghi scolastici nel periodo primaverile e autunnale.

 

Nella scuola media Argentario sono stati invece rilevate nell’impianto di ventilazione e nelle unità di trattamento aria diverse criticità, legate all’uso prolungato. Le macchine infatti, dice l'Amministrazione del capoluogo, sono state installate a metà degli anni ‘80, ed è quindi opportuna una revisione completa con la sostituzione e il rifacimento di molte parti. Le zone interessate dagli impianti di ventilazione meccanica controllata sono il piano interrato con la mensa, l’auditorium, le zone di servizio di piscina e palestra, oltre agli spazi di collegamento mentre ai piani superiori e le aree di passaggio come l’atrio e i corridoi. Poiché il passaggio degli impianti avviene principalmente nei controsoffitti dove si accavallano altri impianti come quello elettrico, di emergenza e di rilevazione incendi, frutto di diversi interventi e sistemazioni che si sono succeduti negli anni, è necessario un parziale smantellamento e rifacimento anche degli impianti elettrici e di illuminazione delle zone di intervento, sostituendo gli esistenti con corpi illuminanti a basso consumo con tecnologia a led.

 

L’ultimo progetto prevede invece la riqualificazione energetica dell’intero edificio della scuola elementare di Ravina, con sostituzione di tutti i serramenti esterni e l’installazione di un cappotto termico isolante. Nell’ottica del risparmio energetico il nuovo involucro, con ottime prestazioni termiche, contribuirà al miglioramento del comfort interno degli ambienti scolastici e alla sicurezza dell’immobile.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 ottobre - 20:01
La denuncia è arrivata dal Gruppo MeToo Rovereto e riguarderebbe un dipendente dell'Apss del reparto otorinolaringoiatra di Rovereto poi [...]
Politica
27 ottobre - 20:52
Il consigliere comunale Walter Lenzi ha presentato un'interrogazione alla Giunta Ianeselli (firmata da tutti i capogruppo di maggioranza) per [...]
Cronaca
27 ottobre - 20:46
L'incidente è avvenuto in via Fratelli Fontana. I pezzi del pullman hanno colpito uno scooter in transito. Una persona è stata trasferita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato